Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

domenica 19 giugno 2016

PASTA CON BACCALA' ARRACANATO E SALSA DI CAVOLFIORE, IN MOLISE PER #GIRODEIPRIMI



Siamo alla terza tappa di un viaggio per le tavole d'Italia in compagnia della Pasta di Canossa. Un'occasione per imparare ricette nuove, conoscere un po' di più questo nostro Bel Paese.
Tra le varie ricette del Molise c'è il Baccalà arracanato. Un piatto tipico che non conoscevo.
In origine un secondo piatto che ho pensato di tramutare in un sugo per i maccheroni.
Considerando che il Martirio non apprezza il pesce, il fatto di vederlo pulire letteralmente il piatto mi è parso un successo e quindi, nonostante le foto orribili, ho deciso di utilizzarlo come *proposta* per il contest #girodeiprimi.


Quindi ho preparato il sugo in due momenti diversi. Prima il cavolfiore con il quale ho creato una salsina per condire la pasta, e poi unito al baccalà fatto cuocere a parte con la mollica tostata e le olive.

Le foto non rendono giustizia ma la ricetta entrerà di sicuro tra le mie preferite.

Con questa ricetta  partecipo  al contest #girodeiprimi indetto da La Melagrana - Food Creative Idea e Pasta di Canossa.

PASTA CON BACCALA' ARRACANATO E SALSA DI CAVOLFIORE





Dividete il cavolfiore in cimette e fatelo saltare con un paio di cucchiai di olio EVO. Tenete da parte alcune cimette e frullate le restanti con un paio di cucchiai di olio EVO e di brodo vegetale.

Cuocete 210 g di maccheroni Pasta di Canossa in abbondante acqua salata per 5 minuti. Tenete da conto una tazza di acqua di cottura.

Fate dorare la mollica di pane sbriciolata in una padella con un paio di cucchiai di olio EVO.

Aggiungete il baccalà fatto a tocchetti, le olive tritate, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta e fate cuocere coperto per circa 10/15 minuti.

Scolate la pasta e fatela saltare in padella con il baccalà. 

Aggiungete la salsa di cavolfiore e mantecate.

Impiattate aggiungendo le cimette saltate di cavolfiore che avevate tenuto da parte.

2 commenti:

  1. uh, Nora... questa mi piace proprio!

    RispondiElimina
  2. L'abbinamento pesce- cavolfiore mi piace molto e ci credo bene che tuo marito abbia apprezzato: questi uomini sono sempre restii a provare le novità, salvo poi innamorarsene.
    P.s. ho l'impressione che anche tu sia un po' trafelata in questo periodo ( o sbaglio? )

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.