Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

sabato 23 luglio 2016

Bucatini con cipolla di Acquaviva e briciole di pane per un giro in Puglia con #girodeiprimi




Sesta tappa: Puglia ed i bucatini di Pasta di Canossa.
Di spunti per un primo gustoso ce ne sono anche troppi. La regione Puglia ha una tradizione ed un cultura in cucina che conquista tutti.
Mi è venuto in aiuto il caso. Al supermercato vicino a casa ho trovato delle bellissime cipolle di Acquaviva.
Enormi (passano spesso i 500 g) schiacciate, rosate e dolcissime sono un presidio Slow Food della Regione Puglia dove ad Ottobre hanno intitolato la "Festa della cipolla rossa di Acquaviva".
Vengono raccolte proprio nel mese di Luglio e sono usate soprattutto nella farcitura di un "calzone" tipico della zona.
Le assaggiai per caso qualche anno fa e me ne innamorai subito.
Ho pensato pertanto di utilizzarle per un condimento veloce veloce per questi bucatini che tengono la cottura benissimo e che si esaltano con il sapore dolce di questo ortaggio.

Questa volta il Martirio non ha partecipato alla degustazione, visto che lui non sopporta la cipolla in generale. Ma io ed Arc abbiamo apprezzato tantissimo.

Quindi, visto che la prova assaggio è andata bene, con questa ricetta partecipo al Contest #girodeiprimi di Pasta di Canossa e la Melagrana.



BUCATINI CON CIPOLLA DI ACQUAVIVA E BRICIOLE DI PANE






Mettete a bollire una pentola con abbondante acqua salata.
Tritate finemente in un cutter salvia e rosmarino ed unitela all'olio in una ciotolina.
Grattugiate grossolanamente il pane raffermo.
Tritate sottilmente la cipolla di Acquaviva e fatela imbiondire in una padella con metà dell'olio EVO.


Quando comincerà a dorare toglietela dalla padella e fate dorare il pane grattugiato con il rimanente olio.

Gettate i bucatini e fateli cuocere per 7 minuti. Scolateli al dente e fateli saltare nella padella con cipolle e pangrattato.


Servire calda.

3 commenti:

  1. Exquisita pasta me gusta el sabor a cebolla y lo rápido de hacer,abrazos

    RispondiElimina
  2. mannaggia, mi hai anticipato! Scherzo: ricetta stupenda...

    RispondiElimina
  3. Adoro la Cioolla di Acquaviva: ogni volta che scendevo in Puglia per le vacanze la tappa d'obbligo era la Coop di Bari per riempirne un gavone del camper! Davvero interessante la ricetta "ammollicara". Brava!

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.