Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

sabato 1 ottobre 2016

Spaghetti cime di rapa e liquirizia per #girodeiprimi che oggi passa in Calabria


Calabria: ultima tappa del nostro interessante giro d'Italia promosso da Pasta di Canossa e La Melagranata- Food Creative Idea. Mi è piaciuta questa "caccia ai tesori" su territori che sono diversi dal mio.
Coniugare tradizione, territorialità e fantasia per proporre dei primi interessanti, è stato sfidante e gratificante.
Questa volta (dicevo) siamo in Calabria e, di primo acchito, mi sono venuti in mente i suoi sapori decisi, pieni di fuoco.
Peperoncino e 'nduia sicuramente sono una firma tutta calabrese sulle nostre tavole.
Mi è venuto in mente il suo mare, cristallino e che sa di vacanza; ma di altri ingredienti meno scontati non me ne venivano in mente.
Poi però, un'amica mi ha ricordato che anche la liquirizia è un'eccellenza calabrese. 
Da qui a ricordarmi di una ricetta del Cucchiaio d'Argento che parlava di cime di rapa e di liquirizia e di tagliolini... è stato un tutt'uno.

A dire il vero la ricetta originale portava la liquirizia nella pasta dei tagliolini ma aggiungendola (poca) al sugo di cime di rapa, fa la sua degna figura.
Un consiglio: cominciate aggiungendo solo 1 pizzico alla volta perché se si esagera si rischia di coprire del tutto il sapore delle cime di rapa.
Il mio giro d'Italia con i primi e le eccellenze locali è finito e, a dire il vero, me ne dispiace un po'. 

Quindi, per l'ultima tappa, con questa ricetta partecipo al Contest #girodeiprimi di Pasta di Canossa e la Melagrana.



Spendo due parole sulla Pasta di Canossa. Un prodotto molto valido che tiene la cottura egregiamente e la sua ruvidezza, frutto della trafilatura al bronzo, raccoglie il sugo in maniera eccelsa.
Poterla trovare anche a Milano sarebbe una gran cosa e diventerebbe sicuramente la pasta più usata in casa mia. 

SPAGHETTI CIME DI RAPA E LIQUIRIZIA





Pulite bene le cime di rapa e fatele sbollentare in acqua salata per 2/3 minuti.

In una padella antiaderente fate scaldare l'olio EVO con lo spicchio d'aglio. Versatevi le bietole e fate saltare per 5 minuti. 
Aggiungete 2 pizzichi di liquirizia in polvere e aggiungete la ricotta ed il parmigiano.
Aggiustate di sale e togliete dalla fiamma.



Fate cuocere gli spaghetti per 5 minuti in abbondante acqua salata, scolandoli molto al dente.

Saltate gli spaghetti nella padella con la cima di rapa e finite la cottura. Impiattateli con una spolverata dell'ultimo pizzico di liquirizia in polvere.



3 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Annalena! In fondo è anche veloce, ed il sapore stupisce.

      Elimina
  2. Incuriosisce non c'è dubbio. ...ma con i tradizionalisti di casa mia non ho dubbi nemmeno sul fatto che la mangerei io sola.

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.