Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

venerdì 3 gennaio 2014

A GRANDE RICHIESTA IL PATE' DELLA SUOCERA DI ALE!


Feste e patè: binomio perfetto!
Da anni in casa mia, il patè ha sempre un posto d'onore sulla tavola delle feste.
Patè perchè il babbo di 90 anni non mancherebbe di tenermi il muso se non lo presentassi.
Patè comprati fino a pochi anni fa e poi, come per miracolo, mi sono cimentata pure io. 
Il primo in assoluto che ho *scopiazzato* è stato questo.
Premetto che tutte le ricette di Menuturistico sono perfette, non puoi sbagliarle nemmeno se ti ci impegni come spesso faccio io. Quindi l'esecuzione è stata sempre un successo.
Quindi, da quando la famigliola e gli amici lo hanno provato, il *Patè di carne e noci della suocera di Ale*.... è stato SEMPRE chiesto a gran voce.

Anche quest'anno, ed immancabilmente eccolo lì, conteso da tutti.
Ho inserito anche altri patè dal libro di MTC L'ora del Patè che han fatto la loro brava figura ma quello della suocera di Ale, ha tenuto testa a tutti!
Unica variante, visto che in casa non piace tanto la gelatina, ne ho usato solo un velo da mettere in cima, per rendere più elegante la presentazione.
Per il nome poi, se chiedete a tutti i miei famigliari e parenti, è rimasto questo e solo questo, a dispetto di ogni *battesimo*:

PATE' DELLA SUOCERA DI ALE, ALLA CARNE ED ALLE NOCI.
(dal blog MENUTURISTICO)



Ingredienti:
200g di polpa di maiale magra (io lonza magra ma anche filetto di maiale)
200g di petto di tacchino
165g di burro
1 cipolla (piccola)
100g gerigli di noce
100g di vino bianco secco (io un bicchiere di spumante brut... era lì!)
80g di Marsala
2 compresse di gelatina 1/2 litro (io anche 1 e dimezzo il marsala)
1 dado da brodo 
sale e noci per decorare

Preparare la gelatina (io solo 1 dado) con l'acqua ed il marsala (togliete la quantità di marsala utilizzata dalla quantità di acqua consigliata per far sciogliere la gelatina)

Stufare la cipolla tagliata finemente con 45g di burro, sino a che inizia a diventare morbida e traslucida.
Rosolare le carni (per portarmi avanti io le taglio a tocchetti) fino a farle colorire.
Bagnare con vino bianco dove avrete fatto sciogliere il dado e far asciugare bene.
Frullare il tutto unendo 1 bicchiere di gelatina.

Versare la gelatina rimasta nello stampo predestinato e lasciarla raffreddare e solidificare (lo confesso, ho chiesto aiuto al freezer per qualche minuto).

Unire all'impasto di carne le noci tritate ed amalgamarle bene.

Riempire lo stampo con il patè avendo cura di riempire e livellare bene lo stampo, eliminando l'aria battendo lo stampo alcune volte su di un piano.

Far riposare in frigorifero (io tutta la notte).

Al momento di sformarlo, immergere lo stampo fino al bordo in acqua calda per qualche secondo, girarlo sul piatto di portata e decorare con qualche gheriglio di noce.

Io l'ho accompagnato a del pane alle castagne e noci che ne ha esaltato decisamente il sapore.


10 commenti:

  1. buono dev'essere. mi sa che ci provo anch'io, ultimamente "patò" parecchio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provbalo e fallo provare.... non te ne libererai mai!
      Buonanotte
      Nora

      Elimina
  2. Meraviglioso. Ahimè dovrò aspettare di avere carne di maiale a disposizione :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la nascondo bene dici che posso contrabbandartela?
      Mi dicono che con il cammello on viene bene.
      Baci
      Nora

      Elimina
  3. ...anche io sono di quelle di (spumante brut--- era lì...!)
    Fantastica! Bella l'idea che la gelatina sia soltanto sopra.

    besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In famiglia non piace la gelatina e quindi ne metto un velo.
      A presto
      Nora

      Elimina
  4. mi tocca concordare :-)
    e ti dirò che spesso e volentieri approfitto pure dell'originale... e con zero fatica, è ancora più buono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi limito a imitare modestamente il capolavoro originale.
      Debbo dire che, dalle richieste avute, è decisamente più che soddisfacente.
      Insomma: una GODURIA!
      Torno a volar sui tetti....
      Nora

      Elimina
  5. patè=feste...ci sta alla grande!!! questa ricetta è da segnare subito!!! ma anche quella del pane con castagne e noci.... la voglio, la voglio, la voglio con pestata di piedi annessa!!!!
    un bacione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Elena! La ricetta del pane con le castagne arriverà ... presto ma arriverà.
      Intanto goditi questa meraviglia.
      Baci.
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.