Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

venerdì 7 febbraio 2014

UNA FAMIGLIA A DIETA E I FUSI DI POLLO AL FORNO....



Si. E' periodo di dieta.
Dieta per il Martirio che, sulla soglia dei 50,  sta facendo di tutto per mantenere l'aspetto giovane e pimpante.
Il che comporta il rifiuto al cliché dell'uomo di mezza età vestito con abiti consoni ad un'età matura.
Vanno di moda magliette attillatissime, con tonalità più o meno sgargianti, con maglioni trendy e jeans da *mamma non mi passa la paghetta*....
Sta bene, intendiamoci! Ha ancora un fisico abbastanza asciutto da potersi permettere certi abbigliamenti ma, che stonano (secondo me) sono i capelli sale e pepe (quelli che restano).
E dire che sta così bene vestito in maniera *classica*!
Quindi ogni mattina si alza e dedica 45 minuti a far ginnastica, aggirandosi per casa con bastoni di vecchie scope e pesi e mettendosi tra i piedi a far flessioni su flessioni aumentando ulteriormente l'entropia famigliare.

Poi c'è Arc, goloso come la mamma e amante della buona cucina.
Anche lui che sta crescendo, è in quel periodo in cui si allunga e poi si allarga. Ora è nella fase ...*si allarga*.
Non tanto, ma quel tanto che basta a limitar un poco i dolci e gli stravizi.
Il fatto è che il piccolino è pigro come la mamma. Non gli va di far movimento e fatica. Pertanto, pur costretto a frequentare un corso di nuoto in piscina, tende a preferire una vita comoda.
Quindi? Dieta anche per lui (con tutte le eccezioni che la nonna gli concede... *por nan, aveva fame!*)!

Poi ci sono io che, dopo anni di lontananza da palestre e sport *attivi*, con l'età che avanza, mi trovo a non riuscire a smaltire tutti i chili che ho via via accumulato.
Il fatto è che per me, che in gioventù ero magrissima e sottopeso (il primo che ride lo riduco in cenere!), è ancora più difficile concepire il concetto di dieta.
Quindi mi sono iscritta in palestra, vicino a casa, dove mi precipito con niente voglia, scapicollandomi dall'ufficio, ben due volte a settimana. 
Debbo altresì confessare che ho spesso dei *contrattempi* che mi fanno mancare la lezione.... ma l'idea... c'è.

Ora poi mi sono trovata a dover affrontare, io , ipotesa da una vita, un problema di pressione alta e il consiglio di tanti è stato quello di riprendere a fare footing la mattina.
Già la parola mi fa *girar le balle*, poi la mattina.... 
Insomma: se questo fine settimana le strade non saran sepolte dalla neve (come prevedono e... spero) tenterò di riprendere, almeno nel fine settimana, questa pratica da tempo abbandonata.
Ho tutto, intendiamoci! Tuta tecnica contro il freddo; giacca a vento traspirante; scarpe da runner (o quasi... quelle più a buon mercato) ma mi manca la voglia.

Pertanto tento di limitar i danni almeno in cucina. Ieri sera, per esempio, per tentare di dar sapore alla dieta, ho provato a cucinar in forno i fusi di pollo.

Non son venuti malaccio e .... ve li propongo.

FUSI DI POLLO AL FORNO CON PATATE, PEPERONI, PAPRICA E LIMONE.




Ingredienti:

5 fusi di pollo 
3 patate medie
2 peperoni corno (rossi)
1 limone bio grande
3 rametti di rosmarino fresco
2 cucchiai scarsi di olio EVO
1 cucchiaio di paprica forte + 1 cucchiaino
1 cucchiaio di paprica dolce + 1 cicchiaino
Sale q.b.

Lavare ed asciugare i fusi di pollo. In una pirofila antiaderente adatta per il forno, versare i 2 cucchiai di olio EVO, la paprica, e mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere i rametti di rosmarino.

Adagiare i fusi di pollo ungendoli leggermente con l'olio in fondo alla pirofila.

Pelare le patate e tagliarle a grossi tocchetti ed inserirle tra i fusi.
Tagliare i peperoni a falde non troppo piccole e inserirli tra patate e fusi.

Lavare il limone bio, tagliarlo a pezzettoni (io ne no ricavato 12 pezzi) ed inserirlo nei pochi spazi rimasti.



Spolverare ancora con un poco di paprica (circa 1 cucchiaino per tipo) e mettere a cuocere in forno a 200° coprendo la pirofila con della carta stagnola per 15 minuti.

Scoprire la pirofila e continuare la cottura per altri 20/30 minuti.

Togliere dal forno quando la pelle dei fusi risulterà croccante e le patate ed i peperoni coloriti.

Note mie:
- Togliendo la pelle dai fusi la cottura sarà ancora più dietetica ma, per non farli asciugare troppo, aggiungere qualche cucchiaio di brodo vegetale, prima di sigillare la pirofila con la carta stagnola.

- La pirofila non dovrà essere troppo larga, perchè i fusi e la verdura dovranno essere abbastanza compressi.

- Il limone serve a dare sapore ma può essere tranquillamente mangiato visto che si abbrustolisce come la verdura. (Io ed Arc ce lo litighiamo sempre..... indovinate che vince?)


Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (Fri)Day #GFFD


7 commenti:

  1. Ahah! Sei una sagoma!!! Visto che vi ho conosciuti personalmente tranne el por nanin, la mia nonna diceva...mi sto scompisciando immaginando questo quadretto famigliare! Ahah! E vuoi sapere una cosa???? Anche io ho fatto i fusi di pollo ma con le patate ma.....ho dimenticato di fare la foto!!!!! Che stordita!! Va be,buona dieta, che dovremmo fare anche noi in vista della prova costume.,. Bacioni bela tusa....(pensa che anche io ero sottopeso!!!!! Ahah)

    RispondiElimina
  2. Hai dipinto il mio quadretto familiare, anche se, invece, il mio dolce doppio, il fischietto non ce l'ha più da tempo!
    Il pollo è uno dei piatti preferiti qui a casa così come i sapori speziati, quindi hai proprio giocato in casa!

    RispondiElimina
  3. Nonostante la dieta...devo dire che questi fusilli hanno proprio un aspetto invitante e poi sono GLUTEN FREE :=)

    RispondiElimina
  4. se c'è neve vai con le ciaspole e niente scuse! ha ha ha
    mi fai ridere con questo post, ma è anche vero che appena arriviamo ad una certa età tante cose vengono rivalutate per amore o necessità!
    Il fatto è che ti secca fare sport perché non riesci a vedere subito i risultati, ma pensa a quante soddisfazioni dopo un pochino di sudore? sarai così contenta con un fisico più in forma e gli esami ematochimici corretti che non smetterai più...
    Io questa ricetta la faccio non meno di un paio di volte al mese e 12 coscette con patate in 3 vanno via come l'acqua! è squisita, grazie mille!, buon we. Sonia

    RispondiElimina
  5. Sarete anche a dieta, ma certamente non a dieta di gusto i miei ringrazieranno per questa ricetta di pollo allegro....grazie di averla portata al GFFD!

    RispondiElimina
  6. Ecco che ho combinato un nuovo pasticcio... elimina invece che pubblica.....
    meno male che ho la mail :-)
    Fabipasticcio ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "UNA FAMIGLIA A DIETA E I FUSI DI POLLO AL FORNO......":

    passo solo ora...sarà una ricetta dietetica, però ricchissima di sapori e di profumi!
    Alla prossima!
    A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  7. Tutta la storiella familiare mi annoiava, sono passata direttamente alla ricetta! Ci staranno bene i peperoni...da provare!

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.