Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

domenica 15 gennaio 2012

Un compleanno e l'inizio di un'avventura.




Ci ho pensato tanto prima di lanciarmi in questa avventura. Ho atteso di poterci capire qualche cosa con la tecnica ed i programmi, io che riesco a malapena a mandare gli SMS e, per giunta, spesso sbaglio a cliccare sul destinatario! Sono stata sottoposta ad un martellamento quasi continuo da parte di amiche che già possiedono un blog (e che blog, signori!) e da altre che consultano le ricette in rete.
Mi frenava il fatto di non essere assolutamente all'altezza di chi, con una grazia infinita, inventa e re-inventa ricette meravigliose accompagnate per giunta da foto stupende! Io riesco a riprodurle (e non sempre oltretutto) ma quello che "invento" è frutto del caso e di non avere inforcato bene gli occhiali. Per non parlare delle foto tutt'altro che da copertina!
Poi ci sono anche quelli che non approvano: mio marito Maurizio (conosciuto dalla "rete" come il Martirio) convinto che la mia "mania" di essere "in rete" porti via tempo ed energie alla famiglia ma che non disdegna un piatto "del web", e la mia amica di sempre, Gaby, che sostiene sia solo un modo di mettersi in mostra di cercare inutili approvazioni.... ma intanto condivide con me la passione per la cucina e per i pranzetti ben articolati...
Cosa mi ha fatto cambiare idea? Un po' il fatto di avere "scoperto" di avere delle sostenitrici quando ancora il sito era in costruzione, non sapendo (ve lo avevo detto no?) di poter creare un sito non visibile sino in ultimo.
Poi mi sprona il mio bambino, Andrea, il cucciolotto di otto anni che si diverte a pasticciare con la mamma e con le pentole. Non ultimo una foto, che proprio oggi mi è tornata tra le mani, come chiamata inconsciamente a dirimere questa complicata questione BlogSI o BlogNo...


Nonna Maria M.


Nonna Maria.
La mamma di mia mamma.
La persona che mi ha insegnato tante cose in cucina, prima fra tutte l'entusiasmo e la voglia di imparare i gesti a volte antichi, a volte ripetitivi che fanno nascere delle meraviglie da cose semplici come farina, uova.... Lei, che ha comperato la pasta industriale, quando si avvicinava già agli 80 anni e che ha sempre "tirato" a mano la pasta per il pranzo del suo Peppino (ma questa è tutt'altra storia....).
Inoltre proprio oggi cadrebbe il suo 110° compleanno.. se fosse ancora tra noi..... quindi, quale giorno migliore per dare inizio all'avventura nella Blogsfera???
Quindi eccomi qui, a raccontare con le parole semplici di mia nonna, che guidano le mie mani e le vostre, nella semplice ma complicata ricetta delle Tagliatelle. Oh! A proposito... con questa ricetta partecipo all'MTChallenge di Gennaio!... sempre che mi vogliano... ;-)




Le Tagliatelle di nonna Maria
quasi un inno al TRICOLORE

Ingredienti (per 4 persone di appetito robusto):
3 etti di farina fina (io antigrumi)
3 uova freschissime e grandi


Esecuzione:






Sulla spianatoia di legno che NON dovrà MAI essere lavata, ma semmai pulita con un poco di grappa o di alcol per liquori, versare la farina. Con la mano, accarezzandola, fare una conca nel mezzo e versarvi le uova che avrete sbattuto con una forchetta in una terrina.
Fare assorbire lentamente l'uovo alla farina senza rompere l'argine della fontana e poi, con delicatezza, cominciare ad impastare spingendo con il palmo della mano verso l'esterno. Per fare ciò non serve forza, ma solo ritmo.
Il mio cucciolotto, che ha voluto collaborare, ha capito al volo il "sistema" ed in questa foto si vede benissimo! Manco a dirlo la colonna sonora era questa: http://www.youtube.com/watch?v=U0aqt8UpYow


e volete saperlo??? FUNZIONA!!!










Formare una palla elastica e porla a riposare sull'asse asciutta per una mezz'oretta coperta a campana con una ciotola di vetro.



Dopo il riposo reimpastarla per qualche minuto e poi stenderla con il mattarello avendo cura di infarinare bene l'asse ed il mattarello. Anche qui non serve forza per stendere la pasta ma... metodo! Si tengono i polsi paralleli all'asse e si "convince" la pasta ad allargarsi. Come si vede qui.







Per gli ultimi passaggi sono intervenuta io e la pasta l'ho tirata fino a far intravedere le dita attraverso. Questa è la "misura" un po' empirica per stabilirne la grossezza.




Ora basta tagliare a striscioline regolari (dai 6 agli 8 mm) e far nascere le tagliatelle.





Per farle seccare senza attaccare infarinarle con farina di semola di grano duro e lasciare che si asciughino all'aria.




..... e il sugo?

Tre versioni:




Ragout di Coniglio (rosso...e UNO)

Ingredienti:
300 gr. di carne di coniglio
100 gr. di prosciutto cotto sottile
una costa di sedano
una carota media
uno scalogno medio
200 gr di polpa di pomodori
Olio EVO
un bicchiere di vino bianco secco
un ciuffetto di timo fresco
brodo di carne un bicchiere
sale e pepe q.b. 

Procedimento:
Farsi tritare la polpa di coniglio finemente dal macellaio di fiducia (a me è costato un botto ma... che buono!).
Far appassire in padella lo scalogno tagliato fine fine. Aggiungere il sedano e le carote tagliate finissime e, appena cominceranno ad ammorbidirsi, aggiungere il prosciutto cotto tritato finemente e la trita di coniglio.
Sfumare con il vino bianco e appena asciugato, aggiungere la polpa di pomodoro e un poco di brodo (la carne di coniglio è molto asciutta). Far cuocere dolcemente e coperto,  per minimo 1 oretta continuando a bagnare con il brodo per evitare che asciughi troppo. Aggiungere il timo, aggiustare di sale e pepe e spegnere.

Salsa Mascarpone Speck e Noci (bianco....e DUE)

Ingredienti:
200 gr. Speck tagliato altino
250 gr. Mascarpone
1 scalogno piccolo
70 gr. noci sgusciate
Olio EVO

Procedimento:
Versare 1 cucchiaio di olio EVO in una padellina antiaderente. Fare appassire lo scalogno tritato finemente e aggiungere, subito dopo lo speck tagliato a strisce sottili. Quando lo speck comincia a sbianchire, aggiungere il mascarpone, abbassare la fiamma al minimo, e far amalgamare la salsa. Lasciare cuocere 3 minuti circa, aggiungere le noci igrossolanamente (tenendone da parte un cucchiaio) e spegnere il fornello. Al momento di condire le tagliatelle,allungare un po' il sugo (se si sarà troppo compattato) con un cucchiaio o due di acqua di cottura, guarnire con qualche pezzetto di noce "a crudo".

Pesto Pazzo (verde...e TRE)

Ingredienti:
40/50 foglie di salvia freschissima
1 spicchio piccolo di aglio fresco
50 gr. di pinoli
Olio EVO 1/2 bicchiere scarso
sale,
2 cucchiai di parmigiano grattugiato

Procedimento:
Frullare con il frullatore ad immersione (si, lo confesso sono colpevole....lo uso!) in un contenitore alto  tutti gli ingredienti avendo cura di aggiungere l'olio a filo sino alla consistenza desiderata aggiustando di sale . In sostanza è come per il pesto originale (mortaio a parte, s'intende!) solo che se ne fa un uso più moderato, essendo il gusto della salvia, MOLTO più prepotente di quello del basilico.


Che ne dite? Io non saprei che scegliere ma..... il seguito alla prossima puntata!


39 commenti:

  1. La prima!!!! sono la prima commentatrice ufficiale del tuo bloggghe^_^ Brava a) per esserti lanciata nell'avventura b) per le tagliatelle c) per le foto (io le trovo deliziose e delicate). Grande Nora!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Francy! Il fatto è che non vinci nulla!!!!!
      Troppo buona riguardo le foto.... sono URIBILI!!

      Elimina
  2. Non ho vinto un pupazzetto?^_^ Quanto alle foto: ma mi faccia il piacere, mi faccia :-))))

    RispondiElimina
  3. e io son la seconda- e mi associo al grande Nora della Francy!
    Per il marito, non ti preoccupare: il mio, dopo 15 giorni, si era ammutinato ed era polemicamente andato a mangiare da mia mamma. La quale, neanche a dirlo, lo aveva accolto a braccia aperte e sfamato come si deve, non con "lo sformatino al basilico in crema di mozzarella e sorbetto al pomodoro, come ti vorrebbe far mangiare quella moglie ingrata che ti ho messo al mondo". Capito?
    E non ti dico la figlia: almeno, con andrea sei fortunata, anzi: un bevenuto forte e chiaro anche a lui: da quello che abbiamo visto, ci aspettiamo grandi risultati, dal tuo aiutante!
    Non so se sia un mettersi in mostra: forse, un po' sì. Ma se lo fai tenendo i piedi per terra, non c'è nulla di male, anzi: approfondisci la tua passione e conosci un sacco di persone con cui difficilmente saresti potuta entrare in contatto, in altro modo.
    e ora, dimmi che posso linkarti su Fb, che così viene un po' di ggggente a fare festa!
    Intanto, metto le tue tagliatelle in HP
    benvenuta!
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale! Mi vergogno quasi se penso a quello che inventate e pubblicate voi...
      Il Martirio se ne farà una ragione, del resto oggi ha avuto un piatto speciale (oltre alle tagliatelle..)
      Per i link fai pure, io da cafona, ho inserito nel blogroll i vostri blog senza chiedervi nemmeno il permesso..... :-O
      opps!!!
      Grazie del benvenuto e vedremo se farò un po' di strada o se tutto finirà in una bolla di sapone!
      Notte

      Elimina
  4. ecco finalmente era ora!!!! e quindi immagino che tu sappia che ora non hai più scuse per non partecipare al THE RECIPE-TIONIST!!! ...ora hai un BLOG!!!! Sono contentissima...buon blog..e Martirio se ne faccia una ragione...un bacio ad Andrea..... Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano Flavia, PIANO!!!!
      Già ho i miei problemi a partecipare a MTC.... per THE RECIPE-TIONIST devo ancora studiare! ;-)
      :-*

      Elimina
  5. ehiiiiiiiiiiti scopro dalla flavia ma mi pare l'inizio di un grande blog! ti auguro tanta fortuna in questa avventura! conoscerai persone meravigliose :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia.... più che un grande Blog mi sembra di essere in un grosso ciclone poi..... si vedrà!
      Buonanotte!

      Elimina
  6. Ed inauguri il bolg alla grande! Con un ommagio alla nonna e con tre sughi per le papardelle!
    Mitica! Hai fatto bene, vedrai... benvenuta!


    besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mai per il bienvenido. Le tagliatelle sono forse la prima pasta fresca che nonna Maria mi ha insegnato a fare... i sughi? Ce ne sarebbero tanti altri ma, non disperare!
      Besos anche a te! ... e Buenas noches!

      Elimina
  7. Tu non mondi nespole! Sei stata 2 mesi a mugugnare che non eri capace, che sei una portatrice sana di handicap telematico e poi salti fuori così, all'improvviso senza dire niente! Resto basita! E poi con che cosa? Con l'MTC del mese, che io devo ancora cominciare a far sedimentare e che già mi mette ansia. BRAVISSIMA! Te lo dico con il cuore. Finalmente potremo venire a romperti le scatole anche qui. Non vedo l'ora di leggere le prossime ricette. A proposito: tua nonna ERA BELLISSIMA. Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ke ansia! Se mi esci con delle robe.. dico delle ROBE!!! (Leggasi lapin....) che sono ancora incollata allo schermo! Tu stai covando il colpo gobbo...eccome!
      Quanto alla nonna, io pare ne abbia ereditato gli occhi (solo quelli, purtroppo!) ed il carattere tremendo!!... bah!
      Buonanotte Siena!Vado a consolare il milanista...
      Nora

      Elimina
  8. Auguri...si dice così??' O comunque benvenuta, ma sei sempre così presente, che davvero mancava solo l'apertura ufficiale del blog!!
    Ecco cosa mi è mancato...l'aiutante ufficiale con quelle belle manine...complimenti per la versione 1-2 e 3 e davvero BENVENUTA!!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anke a te del benvenuto. L'occasione delle tagliatelle di MTC mi ha dato il LA.... poi vediamo se troverò il resto della scala..

      Elimina
  9. EVVIVA!! HAI CAPITOLATO FINALMENTE, BRAVISSIMA, BEL BLOG, BEL POST D'ESORDIO E QUALE MIGLIROE ESORDIO SE NON CON L'MTC??
    In bocca al lupo.....
    Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cris!
      Capitolato io .... il Martirio NON ANCORA!
      ;-)

      Elimina
  10. allora benvenuta nella blogsfera!un ottimo triubuto alls tua nonna ..chi mi conosce sa poi che adoro il ragout di coniglio!

    RispondiElimina
  11. Ciao Lucy, è una carne molto delicata ma che si presta anche a questo sughetto sfizioso!
    Buona Giornata
    Nora

    RispondiElimina
  12. Benvenuta e un grandissimo in bocca al lupo per la tua nuova avventura!!! Non c'è che dire, hai cominciato col botto!
    Le manine del tuo cucciolo sono troppo, troppo tenere :)
    Dici che funziona la musica di Madagascar? Ho proprio bisogno di un bell'aiutino per l'MTC di questo mese...
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macchè aiutino!!! Prendi il ritmo e vai! Non serve forza, solo ritmo!
      Grazie del benvenuto nella blogsfera..... speriamo mi duri la vena....

      Elimina
  13. Benvenuta nel pazzo mondo delle foodblogger :-) sono certa che come dice Ale il martirio si rassegnerà presto, condizione comune a tutti i consorti del...settore!
    Tagliatelle splendide, d'altronde vedo che hai avuto un'insegnante di tutto rispetto, ed un aiutante allo stesso livello :-)
    E pure io cucino con la musica, meno male che non ho le telecamere nascoste in cucina!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te per il benvenuto... e di nuovo tutta la mia ammirazione per lo sprezzo del pericolo nel proporre le tagliatelle con la pancetta in ARABIA!!!! =D

      Elimina
    2. Che ci vuoi fare, altrimenti non ci divertiamo :-)))

      Elimina
  14. che belle tagliatelle e che carino questo blog! A presto!!!

    RispondiElimina
  15. Grazie Valentina... vediamo se rimarrà carino....
    A presto.

    RispondiElimina
  16. Benvenuta in questo modo goloso! Sono felice che tu abbia iniziato quest'avventura meravigliosa e coinvolgente, e sono felice che tu l'abbia fatto con questa ricetta perchè è una ricetta del cuore... E non ti sei accontentata di aver tirato una sfoglia a regola d'arte, e con un aiutante già di alto livello... hai presentato pure una tripla versione!!!
    Bravissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale grazie e, se riesco a reperire alcune cosette... forse ne presento una quarta..... ma ssssssttttt e incrocia le dita!
      Nora

      Elimina
  17. Nora...6 stata bravissima! in realtà è la 3^volta che ti scrivo, ma non so xk poi nn viene visualizzato il mex!
    è tutto molto carino, compresa la ricetta..farò la gioia del mio carnivoro figliolo, provando qst ragu di coniglio;-)
    bacioni a prestissimo. Angy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angy!!! Ma guarda che un mex lo avevi inviato già al primo Post *fantasma*!
      Non credevo che Niky amasse il ragout di coniglio... immaginavo NON fosse il tuo preferito (chissà perchè??)... Spero proprio di riuscire a venire Sabato! Mi mancate!! Ci sentiamo domani!
      Nora

      Elimina
  18. Uhh guarda cosa mi stavo perdendo! Ho letto tutto tutto, bellissimo post, bellissime foto, mi piace come scrivi e descrivi, si sente tutta la passione per la cucina, poi condividerla con il cucciolo, ma quanto deve essere bello?? Il maritino se ne farà una ragione ;) Benvenuta in questo pazzo mondo, io ci sono da pochissimo, ma mi diverto un sacco e oggi sono alle prese con le tagliatelle! Mi unisco subito al blog, un bacione e buona giornata.

    RispondiElimina
  19. Grazie Babi, mi sto divertendo ma ho paura che questo *gioco* mi prenda troppo la mano.... debbo tenere i piedi per terra (prima che il Martirio mi ci riporti con le cattive!)
    Nora

    RispondiElimina
  20. complimenti doppi allora
    per il piatto e per il nuovo blog!

    RispondiElimina
  21. Finalmente riesco a ritagliarmi mezz'ora per farmi un giretto per blog, cosa che non sono riuscita a fare nell'ultimo mese e mezzo.
    Bellissime le tue tagliatelle e invitanti i 3 sughi! Onore a Nonna Maria e al post dolcissimo che le hai dedicato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non farmi arrossire... già mi immagino cosa ti sarai inventata.
      Anzi: NON ME LO IMMAGINO PROPRIO!!!
      Nora

      Elimina
    2. ma benvenuta!
      bellissimo il racconto, e bellissime le foto del tuo cucciolo sfoglino, fantastiche veramente.
      se ti può consolare, anche il mio, di marito, bofonchia contro il blog ma poi mangia con gusto :-)

      ah.. e mi piace molto la ricetta tricolore.

      insomma, hai proprio avuto una bella idea ad aprire il blog, mi sono già messa fra i tuoi sostenitori!

      Elimina
    3. Grazie! Ho appena lasciato un commento alle tue tagliatelle simil-tortelli di zucca destrutturati... bellissimi!
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.