Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

venerdì 27 gennaio 2012

Una cupola di tagliatelle



Mi succede ogni volta. Da quando ho cominciato a partecipare a MTC, nel lontano Settembre 2011, ne sono diventata dipendente! 
Cominciai timidamente con una macedonia che un'amica *spiritosa* e dissidente, definì *over 80*; per continuare poi con un Flop terribile e da lì.... il delirio! Non ho finito di inviare una ricetta me ne viene subito in mente un'altra.
Non sempre sono piatti che sono solita fare (con il Baccalà mi ero cimentata solo una volta e con un risultato un po' misero) ma il bello di questa sfida è .... mettersi in gioco.
La presentazione, l'esecuzione, le difficoltà ... tutto diventa DIVERTIMENTO PURO.
Per me è stato così e continua ad esserlo. Tanto da farmi lanciare in un azzardo come questo di aprire un Blog attraverso il quale condividere esperienze culinarie e piccole emozioni.
Come due giorni fa quando, riponendo una rivista di cucina rimasta a vagare sconsolata, mi si apre su di una pagina e.... la folgorazione.
Da lì a fare mente locale, ricordare che in freezer avevo un panetto di pasta sfoglia *archiviato* per le emergenze: un'istante. E fu subito un'altra sfida!


La mia terza proposta per MTC .






Questo è quello che ne è uscito, liberamente tratto dalla ricetta *VOL-AU-VENT GIGANTE* di *IL MEGLIO DI SALE & PEPE - GRANDI PIATTI D'AUTUNNO*






LA CUPOLA DEL GIROTONDO


Ingredienti er il Vol-au-vent :
due dischi di pasta sfoglia (io in frigorifero avevo un panetto di questa sfoglia qui, da me provata due anni fa e... sempre tenuta di scorta in freezer) 
1 uovo leggermente battuto con la forchetta.


Ingredienti per le tagliatelle:
2 etti di farina 
2 uova freschissime


Ingredienti per il sugo:
100 gr. salmone affumicato già sfilettato
100 gr. tonno affumicato ridotto a quadratini.
200 gr. panna da cucina.
1 scalogno piccolino
La scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
2 o 3 cucchiai di succo di arancia.
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di prezzemolo tritato. 



Procedimento per le tagliatelle:
Sulla spianatoia di legno che NON dovrà MAI essere lavata, ma semmai pulita con un poco di grappa o di alcol per liquori, versare la farina. Con la mano, accarezzandola, fare una conca nel mezzo e versarvi le uova che avrete sbattuto con una forchetta in una terrina.
Fare assorbire lentamente l'uovo alla farina senza rompere i contorni della fontana e poi, con delicatezza, cominciare ad impastare spingendo con il palmo della mano verso l'esterno. 
Formare una palla elastica e porla a riposare sull'asse asciutta per una mezz'oretta coperta a campana con una ciotola di vetro. Dopo il riposo reimpastarla per qualche minuto e poi stenderla con il mattarello avendo cura di infarinare bene l'asse ed il mattarello.
Tirare la pasta sino a che si intravedono le venature dell’asse (o la sagoma della mano) e tagliare a striscioline regolari (dai 6 agli 8 mm) le tagliatelle.
Se volete vedere le foto dell’esecuzione… cliccate qui.


Procedimento per il Vol-au-vent:
Sulla placca del forno coperta di carta (o da un foglio di silicone), posare un disco di pasta sfoglia del diametro di 24 cm. 


Fare a pezzi un rotolo di carta di alluminio. Appallottolare i pezzi uno per uno, metterli all'interno di una terrina a cupola del diametro di 20 cm e pressarli bene.


Capovolgere la terrina su un altro foglio di alluminio più largo. La carta pressata nella terrina formerà una cupola, da rivestire con un altro foglio di alluminio. 






Appoggiare la cupola, ben centrata sul disco di pasta giù posato nella placca del forno imburrarla ed infarinarla leggermente.











Coprire la cupola di alluminio con la seconda sfoglia, unendo i contorni inferiori con il disco base spennellando con dell'uovo sbattuto per sigillare bene.  Eliminare la pasta in eccedenza.






Con i ritagli formare delle decorazioni (io ho creato un girotondo con la dima dell'omino di marzapane) e *incollarle* alla cupola con l'uovo battuto.












Spennellare tutta la cupola con l'uovo e cuocere in forno a 200°C per 20 minuti. Farla raffreddare perfettamente.






Quando fredda incidere con un coltellino affilatissimo la calotta superiore asportandola, rompere la cupola di alluminio togliendo tutta la carta all'interno.






Far cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata. Scolatele al dente e conditele con l'intingolo preparato facendo appassire in un pentolino antiaderente, con 2 cucchiai di olio EVO, lo scalogno tritato finemente. Aggiungere il salmone tagliato a striscioline ed i cubetti di tonno, salare poco.
Aggiungere la panna e 2 cucchiai di succo di arancia. Far ritirare un poco e condire le tagliatelle scolate al dente.
Aggiungere la scorza d'arancia grattugiata e il prezzemolo tritato. 
Spolverare con pepe macinato fresco e inserire le tagliatelle nella cupola. Chiudere con il suo coperchio e portare subito in tavola.








13 commenti:

  1. Bellissima la cupola e ottimo il sugo con tonno e salmone all'arancia! Anche per me l'MTC ha creato dipendenza, mi piace troppo aspettare la nuova sfida ogni mese e cominciare a pensare cosa proporre. Mi segno subito la tua ricetta, la presentazione é geniale e l'hai eseguita alla perfezione! Buona giornata, Babi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La presentazione è stata copiata di sana pianta dalla rivista sopra citata mentre il sugo è la traduzione per la pasta di un risotto buonissimo pubblicato da Flavia di Cuocicucidici....

      Elimina
  2. FA VO LO SA

    http://www.archcook.com/2011/11/una-nuova-sfida-contest-cottura-al.html
    VIENI A VEDERE SE TI PUò INTERESSARE QUESTO CONTEST!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Camilla, i complimenti di una Architetta non immagini quanto mi inorgogliscano! Quanto al contest, avevo già visto il logo e, francamente, ci avevo pensato... Vediamo se mi verrà in mente qualche cosa anche se il tempo è tiranno!
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  3. bello tutto, interessante e se mi ci metto riesco anche a sentire il profumo, ma quando me lo fai assaggiare ????????
    collega anonima ct

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara collega Anonima....(ma quante siete...), come ho avuto modo di dire, visto che il Martirio non vuole più vedere torte... prossimamente dovrete sacrificarvi Voi!

      Elimina
    2. YUPPIIIIIIIIIIIIIII !!!!
      Grande uomo !!!!!!
      collega anonima CT

      Elimina
  4. Complimenti!!! La cupola è fantastica!!!!
    Ottima presentazione!

    RispondiElimina
  5. Grazie Laura, era anche buonissima anche se sembrava un peccato mangiarla!
    Nora

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. daiiiii!!! Non esagerare, diciamo che è una pignatta!
      Nora

      Elimina
  7. complimenti tutto perfetto, anche il blog romantico, attendo invito per assaggio!
    l'anonima amica di sempre

    RispondiElimina
  8. Cara Anonima Amica di Sempre, sarà mio grande piacere avere Lei ed il Sig. Sempre e tutta la Vostra riverita Famiglia, a cena da noi una delle prossime domeniche. Mi faccia altresì sapere se preferisce che cuicini da me medesima o se preferisce aiutarmi ai fornelli... sia mai che proponga qualche stranezza da Blogger!! ;-)
    Sua affezionatissima
    Nora

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.