Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

giovedì 26 gennaio 2012

Torta furrba al cioccolato e pere di Manuela.





Lanciarmi in questa impresa è stato un azzardo. Lo pensavo mentre mi arrovellavo il cervello per avere delle idee su come iniziare, perché  pubblicare, come fotografare. Ho continuato a essere scettica sull’oggetto ed il cappello dei miei post mentre mi consumavo occhi e neuroni nel tentativo di capire come funziona questa tecnica che ci permette di essere lì, nero su bianco, tra foto, testi e tante altre diavolerie che compongono l’immagine della bestia strana che è* il blog*.
Mi sono messa a girare in rete, curiosando sulla *concorrenza* per capire in definitiva cosa e come fare per avere un impronta che avesse un senso.  Il mio più grosso freno era dovuto al fatto che io sono sì capace di cucinare, ma la maggior parte delle volte sono solo una semplice esecutrice da ricette collaudate di rete e non. La fantasia  e l’inventiva mi vengono in aiuto spesso quando mi mancano ingredienti e me ne accorgo di solito con la ricetta già *avviata*, poi correggo il tiro in corsa e ogni tanto ….. cado in piedi!
Partire poi è stato facile: la mitica sfida di Menu Turistico è stata una spinta a provare e per giunta il tema proposto mi era familiare ( non si inventa nulla, si esegue e si sta alle regole). Per il secondo post un’idea per rabbonire un Martirio che mugugnava delle mie velleità di Blogger, la mancanza di un ingrediente e la ricerca di un’alternativa , mi ha fatto continuare abbastanza facilmente. Già la terza volta è stato un azzardo, questa volta non per la ricetta, ma per la voglia di raccontare un pezzo della mia storia, che si intreccia con la cucina ed il cuore.
Ora, quando credevo di non saper più come continuare, come legare le ricette che avevo in mente, e con quale di queste continuare l’avventura….. ecco che l’aiuto mi viene dalla rete! Da un annetto e mezzo mi sono lasciata indurre in tentazione da feisbuc… amore/odio di tanti e sul quale mi sono inserita dando ragione alla mia amica del cuore (che poi, disillusa, si è cancellata perché la riteneva una inutile esibizione). Sul social network ho avuto modo di incontrare nuovamente tante vecchie amicizie, perse per lontananza, diversità di scelte etc… oltre a conoscere nuove persone, grazie a uno strano frappè tra Foodblogger e vecchie conoscenze.
In tutto questo ho ritrovato Manuela, una compagna delle superiori, con la quale avevamo occasione di rivederci  solo alle *rimpatriate*, sempre più rare e con sempre meno partecipanti, che mi ha cominciato a chiedere informazioni per alcune ricette delle quali vedeva commenti o foto sul *libro delle facce*. Ritrovando lei ho ritrovato un pezzo della mia gioventù, battute facili da trascrivere, da ricordare e vite *cresciute* ma comunque legate da quegli anni di scuola e spensieratezza condivisi.
Un regalo di Manuela è stata questa ricetta, che pubblico qui sotto con la sua approvazione, e che dedico a tutti coloro che mi accompagnano per la strada di questa vita incasinata, che mi apprezzano o che mi contestano anche, ma che camminano insieme a me.



LA TORTA FURRBA DI PERE E CIOCCOLATO DI MANUELA.

150 gr. ciocc fondente
200 gr. zucchero
100 gr. burro
230 gr. farina
70 gr. fecola
1 yogurt da 125gr. (io lo metto alla vaniglia cosi' risparmio la vanillina)
80 gr latte
3 uova
1 bustina di lievito vanigliato
1 bustina vanillina (da omettere se si usa lo yogurt alla vaniglia)
1 pizzico sale
2 pere (ca 600 gr)
zucchero a velo per decorare..

Esecuzione: (e qui, arriva la furrrrrbata) Si fa tutto nel mixer

Iniziare a tritare il cioccolato , aggiungere lo zucchero, il burro sciolto, lo yogurt, il latte, le  uova e vanillina (non aggiungere vanillina se si utilizza lo yogurt alla vaniglia!).
Sempre nel mixer aggiungere le farine setacciate assieme al lievito.
Imburrare una teglia (oppure utilizzare la carta forno) e versare il composto.  Con questa dose ho utilizzato uno stampo rotondo da 20 cm.  e 4 formine da muffin usa e getta.
Sbucciare le pere e disporle a spicchi su tutta la torta affossandole un pochino.
Infornare in forno gia' caldo 160/170° x 40 min. –( Qui debbo aggiungere che, trovandomi nella casa di campagna, dove possiedo un forno a gas, ho dovuto lasciare il dolce nel forno per un ora circa, controllandone la cottura con lo stecchino. Nel forno elettrico in genere in 40 minuti sono sufficienti per raggiungere una cottura con una parte morbida al centro)
Controllarne con uno stecchino la cottura e, una volta cotta spolverizzare con lo zucchero a velo.


Con questa ricetta partecipo al nuovo contest di Francesca e Valentina 



18 commenti:

  1. STUPENDA!!!!!!!!!!!!!!!!! io te lo qvevo detto che dovevi iniziare quest'avventura...dovevi troppo!!!! brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci, è molto impegnativo ma si sta rivelando di grande soddisfazione... per ora! Grazie di avere insistito... Smack
      Nora

      Elimina
  2. Le ricette furrrrbe mi piacciono da morire, come quelle che hanno una storia.
    Quindi questa mi piace..doppio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricordo di certi tuoi cornetti!!! Fatti in un lampo e , manco a dirlo, pappati in un flash!
      Nora

      Elimina
  3. E' bello conoscere un po' di dietro le quinte di un blog e scoprire che pagine con foto e racconti bellissimi spesso sono sofferti e pieni di dubbi! Condividere queste cose ci dà la motivazione a continuare, cosa che non tutti i giorni viene naturale. La torta mi piace un sacco, oggi ho voglia anch'io di un bel dolce, vediamo cosa ne verrà fuori. Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dietro le quinte o sul palco d'onore, per il momento mi sembra di essere in giostra.
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  4. scusa Nora, mica mi accontento di vederla la torta, devo assaggiarla per poter dare un parere....consono....hahaha cia Donatella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fate i bravi, i prossimi tentativi li porto per l'assaggio.... se fate i bravi!!
      Nora

      Elimina
  5. Ciao Nora!! Chissa' se qs volta il mio commento rimane.. Bellissimo il tuo sito..e proprio furba qs ricetta.. ;) se ne hai altre di cosi' furbe pubblicale!!! Sai che io ho sempre i tempi contati...

    RispondiElimina
  6. hahahaha!!ridooo!! Promesso Manu, vorrà dire che te le giro prima per la *prova del fuoco*... o delle *bocche* di fuoco!
    Grazie ancora!!Nora

    RispondiElimina
  7. Una dedica davvero speciale per una torta che ha il sapore dell'amicizia! Sempre più felice che ti si buttata in quest'avventura ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso si confonde l'amicizia per convenienza, ma le persone che ti lasciano un segno nel cuore restano. Si perdono magari per un po' ma poi se sono vere, ci si ritrova!
      Per il momento è ancora un'avventura! ;-)

      Elimina
  8. ..lo so te l ho già detto.... ma oltre alla cucina, 2°me ti devi dare alla 'scrittura';-) ...se questa del blog ti dà soddisfazioni (chissà quella strada)? "capisc a me":D
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonima ;-) lassa sta'... tutta una strada piena di currrrrrve!!!! (mi sa che ci vedremo presto... mi sa...)
      Nora

      Elimina
  9. Ciao TataNora grazie per la tua ricetta...che fame!

    Bellissima questa torta!

    Ti inserisco subito in elenco.
    A presto!
    Valentina

    RispondiElimina
  10. in genere non amo la frutta nei dolci, ma questa mmmmmmmmmm!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona e leggera e le pere si sposano perfettamente con l'amarezza del cioccolato!

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.