Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 28 maggio 2012

Questa volta ho fatto TRIS… con il terzo budino salato per MTC.


Anche questa tornata non ho resistito a presentare una sola versione della bella proposta di Francesca  del blog Acquolina vincitrice dell’ultima sfida MTC di Menuturistico.
Premesso che il budino salato io lo chiamavo in un’altra maniera, ma non faccio testo, non sono una professionista e, quindi, conoscendomi, potrei chiamarlo pure Pippo.
Il fatto è che di idee me ne sono venute diverse ma in famiglia ho avuto il veto  a ripetere la stessa ricetta all’infinito , visto poi che il Martirio ha sentenziato che *si mangia poco* con queste porzioni. Inutile tentare di spiegare che un antipasto non deve essere per forza un piatto contenente cibo per sfamare un esercito, ma un inizio calibrato a predisporre lo stomaco alle portate successive.
Il Martirio ha avuto anche l’ardire di riferire a mio fratello, inviato a fermarsi per cena, un avvertimento del tipo: * Aspetta prima di dire di si, guarda prima che cosa deve pubblicare. Da quando c’è quella *gara* qui si mangiano solo gli esperimenti*!
Non vi riferisco la mia replica per due buoni motivi: il primo perché non posso mettere per iscritto la tonalità di voce da me scelta, il secondo perché certe minacce mi si potrebbero ritorcere contro.
Ultima nota sulle foto. Non essendo affatto una brava fotografa (e nemmeno cattiva…. anzi, piuttosto PESSIMA) mi arrangio come posso per cercare di sopperire con l’inventiva dove non arrivo con la tecnica e la capacità. Quindi, guardando la forma del mio budino salato, ho notato che ricordava vagamente il circolo che, da bambini, disegnavamo nella griglia del *tris*.
Ecco quindi la ricetta di questo MTChallenge delle meraviglie, presentata come il giochino che tutti (non mentite!) hanno fatto nell’ultima pagina del quaderno di mate oppure sulla copertina del libro di religione.
BUDINO SALATO DI PEPERONI GRIGLIATI CON BAGNA CAUDA E CRACKERS INTEGRALI AI SEMI DI GIRASOLE.

Ingredienti per 6 budini (ho usato lo stampo per i mini savarin):
200gr. di polpa di peperone grigliato, e spellato.
100 gr. di panna fresca
1 uovo intero
1 cucchiaio (abbondante) di Parmigiano Reggiano grattugiato.
Burro per ungere gli stampini

Ingredienti per i carckers integrali con semi di girasole:
(a me ne sono usciti una ventina grossi)
350 gr. farina integrale
1 cucchiaio abbondante di semi di girasole decorticati
1 cucchiaino di sale
1 bustina di lievito istantaneo secco 7 gr.
200 ml di acqua tiepida
45 ml di olio EVO

Ingredienti per la salsa di bagna cauda.
5/6 cucchiai di olio EVO
1 Spicchio di aglio senza camicia (io aglio fresco)
3 filetti di acciuga sotto sale deliscati.

Per prima cosa preparare i crackers.

Versare nella ciotola dell’impastatrice la farina, i semi di girasole, sale e lievito. Facendo lavorare la frusta a K, versate lentamente l'acqua e fare girare a velocità minima.
Versare a filo l'olio di oliva e mescolare in modo da ottenere un composto soffice.
Impastare 1 minuto a velocità minima e per 4 minuti a velocità 1, finchè l'impasto sarà diventato omogeneo ed elastico. Togliere quindi la ciotola e fare lievitare in un luogo caldo per 1 ora coprendo con una pellicola trasparente.
Trascorso tale tempo l'impasto avrà raddoppiato il suo volume.
Trasferire l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata con farina di semola e stenderlo ricavandone un rettangolo dell'altezza di mezzo centimetro.
Tagliare delle losanghe dell'impasto e adagiarle sulla teglia ricoperta di carta da forno.
Far riscaldare il forno a 200°C ed infornare per 15 minuti circa, finchè i i crackers si saranno dorati (attenti a non passare la cottura altrimenti prenderebbero dell’amarognolo).  Infine trasferire su una griglia e lasciar raffreddare.

Poi mettere nel bicchiere del frullatore ad immersione, le falde di peperone grigliato, l’uovo, la panna ed il Parmigiano grattugiato e frullare bene.
Una volta ottenuto il composto, versarlo negli stampini di silicone (io mini savarin) ulti molto accuratamente.
Far cuocere a bagnomaria in forno a 180° per 15/20 minuti circa.
Lasciare raffreddare molto bene e poi far riposare in freezer per 20/30 minuti circa prima di sformare i budini.

Per la salsa bagna cauda, mettere a scaldare sul fornello più piccolo l’olio e l’aglio tagliato a fettine sottilissime tenendo la fiamma bassissima. NON fare  assolutamente colorire l’aglio che altrimenti prenderà un sapore amarissimo e dovrete buttare tuttto.
Appena le fettine di aglio cominceranno ad ammorbidirsi, aggiungere i filetti di acciuga (puliti dal grosso della salatura) e farli *sciogliere* mescolando con attenzione.
Per rendere la crema più omogenea potete passarla con il frullatore ad immersione (attenti a compiere questa operazione quando l’olio sarà freddo!).

Comporre il piatto mettendo un cucchiaio della salsina al centro del budino salato e accompagnare con alcuni crackers croccanti.



Con questa ricetta partecipo all'MTChallenge di Maggio... semprechè Dani, Ale e Giorgia non siano stufe di vedermi!

18 commenti:

  1. Rido, e sai perchè? Pure mio marito ha detto che queste porzioni sono risicate per il suo appetito :-)))
    Bellissimo con i peperoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... non sono mai contenti.. gli XY! :-)
      La prossima volta userò lo stampo a ciambella MEGA e... tutto lo deve mangiare!!!
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  2. Bellissimi il tris... Oh la Fermata dell' autobus...persa! Uffa mi distrai !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahahaha... Giuliaaaaaaaa!!!! Riprenditi e *và a laurà!* che di budini salati mi sa che per Ale non è ancora finita!!
      Buona giornata e buona settimana!
      Nora

      Elimina
  3. Il tris è geniale e il budino anche...la bagnacauda all'interno del buchino deve essere una meraviglia!
    Ti stai rimettendo in forze!!! ;)
    buona giornata

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lori è un segreto sssstttt .... li avevo fatti quasi subito... ho solo programmato per oggi la pubblicazione e per fortuna! Sono ancora un po' KO ma... prevedo una ripresa volente o nolente ... soprattutto se voglio ricominciare a mangiare qualcosa di *serio* :-)
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  4. Invece l'idea è veramente ganza, quei budini ciambellani con ripieno di carattere sono splendidi! Ma l'argomento mariti, lo lascerei cadere, visto che ieri mentre spiegavo al marito che avrei preparato un budino di cicoria (mentre stato pulendo le fragole), lui ha cominciato a dire che non ci aveva capito niente, un po' scocciato come se dovessi dargli da mangiare fragole e cicoria! Quasi quasi volevo farglielo lo scherzetto...grrr che rabbia! Sono 13 mesi che partecipo e ancora lui non ci ha capito nulla. E se provo con i segnali di fumo?
    Grandiosa la tua fantasia che vola come una farfalla. Ti abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty mettiamola così: ai mariti che ci martirizzano... vendiamo ogni ricetta un po' diversa o stravagante (o magari dove ci siamo confuse un po' e a me capita!) per una *prova MTC*.
      Tanto tentare di spiegare loro cosa è MTC è quasi quanto cercare di spiegare alla maggioranza del popolo femminile (a moi per esempio!) cosa è il fuorigioco.
      Quindi... o MTC ... o sono fuori gioco!
      Nora

      Elimina
  5. rido anch'io e pure belllo forte, perchè mi è venuto in mente il post scritto a 15 giorni dall'apertura del blog, che aveva come tema l'ammutinamento del marito. Neanche a farlo apposta, la cena era stata aperta da un budino salato con tutti gli ammennicoli e tanto era bastato a che si alzasse da tavola e se ne andasse a mangiare da mia madre (non la sua, capito? la mia). La quale era lì, pronta con marmitte di sughi e carboidrati "che povero ragazzo, me lo fai morire di fame".
    E ti risparmio le fasi successive, perchè non voglio rovinarti le sorprese :-)
    ma fa tutto parte della missione che dobbiamo compiere, a colpi di budino, di prati rasati che finiscono in pastella e di chissà quali altre diavolerie ci suggerirà la nostra fantasia. E, a questo proposito, tu sei ben messa, cara la mia ragazza... pure il tris, ti sei inventata!
    Il mio quarto piemontese ringrazia, commosso
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, VO giuro che non intendevo affatto corrompere i quarti (piemontesi o non) della Corte! Sia clemente! Non mi risparmi le altre mutazioni genetiche o altro che subirà il Martirio nel prosieguo di questa avventura che sembra sempre di più somigliare ad una intricatissima matassa di tagliolini, tagliatelle... insomma... alimentare!
      Fantasia mica tanto, invece, visto che ho solo scoperto la bagna cauda... per parafrasare un famoso detto ;-)
      Non so come dire ma.... non vi invidio... VO!
      A presto.
      Nora

      Elimina
  6. ah ah! i mariti si lamentano sempre ma in fondo si divertono anche loro per questa nostra "gara" un po' strana! bellissima l'idea del tris, farei filotto per mangiarmeli tutti!!! :-P
    ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca qui sono praticamente evaporati... bis, tris, full, mancava la scala reale e si sarebbero mangiati anche quella!
      Buona serata e... troppo gentile!
      Nora

      Elimina
  7. Esperimenti di ricette , esperimenti di di foto....peró le tue sono proprio super originali! Sei grande cara Nora !!!! Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se per originali intendi *idealmente* magari potrei essere d'accordo se per l'esecuzione dissento. Non sono originali ... sono sfocate!
      Buona notte
      Nora

      Elimina
    2. Del resto che dire: non ho la Petite Reine come aiuto... me la devo cavare!
      Nora

      Elimina
  8. Le porzioni non saranno abbondanti per le xy, ma per le xx, o meglio per me xx, la porzione è super abbondante... mi è testimone il deretano!
    P.s. Ora però io ti ho voluta tanto bene, mi sei stata di aiuto strepitoso nel mio momento di difficoltà estrema in quel di Milano e io ti sono stata gratissima... almeno fino a un attimo prima di leggere la ricetta e vedere la foto... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma piantala!!!! Peperoni e acciughe! Ma che cosa avrà di speciale.... :-/ Poi lo sappiamo tutti che tu vinci!!! DEVI VINCERE!!!
      Nora

      Elimina
  9. Nora, è fantastico!!! però la bagna cauda c'è già nella raccolta, grazie per il pensiero
    Cris

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.