Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

domenica 28 ottobre 2012

RINCORRENDO UNA CROSTATA...COLORATA.


Credo di avere confessato più volte la mia passione per i dolci. La mia linea tonda sottolinea la veridicità di quanto affermo. Passione è dire poco, è quasi una malattia...
E' indubbio ed universalmente noto che amo mangiarli ma, come in questo caso, amo farli.... inventarli... adattare un dolce assaggiato al mio gusto personale, re-inventarlo.
Altra cosa risaputa è che, tra i dolci che amo più fare (ed assaggiare) c'è la crostata. 
In occasione di un compleanno di un'amica, ho assaggiato una crostata di pasticceria molto scenografica e che mi è piaciuta, anche se molto dolce.
Non sapendo in quale pasticceria era stata ordinata, il tarlo della ricetta che NON si riesce ad estorcere... ha lavorato.
La frolla era scura, al cacao, ma un po' troppo dolce per i miei gusti.
Il ripieno era una crema rossa (anche questa dolce) con pistacchi tritati distribuiti sulla superficie, da dove facevano capolino lamponi freschi.
Ora, direte voi, non sarebbe stato più semplice chiedere l'indirizzo della pasticceria e parlare direttamente con l'artefice? 
Seeee, troppo facile!
Pensando alla crema, mi è venuto in mente il lemon curd di Alessandra di Menuturistico, quello leggero leggero....senza burro. Se avessi sostituito il limone con un passato di lamponi...ecco fatta la crema rossa. Per la frolla mi è venuto in mente che, da qualche parte, avevo salvato una ricetta di frolla al cacao di Knam... trovata! Non c'è nemmeno troppo zucchero! 
Poi non è stato subito ossessione.... ma è montata piano piano... solo che mancava l'occasione.
Quand'ecco: L'OCCASIONE! 
Una collega ottine il trasferimento in uno stabilimento più vicino a casa e... si fa festa! 
Quale migliore occasione di far assaggiare una novità a palati diversi e far un augurio di buona fortuna alla collega.
Prima cosa ho fatto il curd che ho chiamato LAMPO CURD... (da lampone ... in English Flash Curd...hihihihi). Dubitavo del risultato ma... MI SBAGLIAVO!!!
Buono da gustare anche da solo tanto che, per evitare di doverlo rifare, ho dovuto nascondermelo dalla vista in un angolo alto del frigorifero.
Poi sono passata alla frolla utilizzando un cacao amaro per non rendere la preparazione troppo stucchevole.
Finalmente ho montato la torta (era circa l'una di notte... così il guscio non si sarebbe inumidito troppo).... e l'indomani un successo.
Una torta da MAIALA EFFIGE.... unica modifica che farei... una pennellata cioccolato amaro al 70% sul fondo ed i bordi della frolla, a staccare di netto il dolce/aspro del curd ed a far da impermeabilizzazione del guscio.

CROSTATA AL CACAO CON LAMPO-CURD SCAGLIE DI PISTACCHI E LAMPONI FRESCHI.

Ingredienti per la frolla (ricetta Knam)

300 gr farina
50 gr cacao
3 tuorli
170 gr burro
150 gr zucchero


Nel bicchiere del tritatutto inserire la farina, il cacao, lo zucchero e azionare 2 o 3 volte la funzione *pulse*.
Aggiungere il burro freddo (di frigorifero) e azionare la funzione pulse sino a che si forma un composto sbriciolato.
Aggiungere i tuorli (uno alla volta) sempre utilizzando la funzione pulse per max 10 secondi per volta.
Quando il composto comincerà a formare briciole più grosse, versare sulla spianatoia leggermente infarinata (io a volte uso un vassoio di metallo freddo di frigorifero) e, con le mani raffreddate sotto l'acqua fredda ed asciugate, cominciare a compattare il tutto in una palla.
Stendere velocemente la pasta su un foglio di carta forno e foderare la teglia (io ho usato una teglia quadrata da 30cm.) e mettere in frigorifero per almeno 1 ora (se avete premura ed avete già pronto il curd, vi basteranno 10/15 minuti di freezer).
Cuocere *in bianco* il guscio di frolla a 175° forno statico per 10 minuti, coprendo il fondo con carta da forno appesantita da fagioli secchi.
Trascorsi 10 minuti, togliere la carta da forno e i *pesi* e terminare la cottura in bianco per altri 10/15 minuti.
Lasciare raffreddare bene (potete prepararla anche il giorno prima)

Ingredienti per il Lampo-Curd all'olio 
(da una ricetta di Alessandra blog Menuturistico).
3 vaschette di lamponi maturi e puliti.(tot. 375 gr.)
2 tuorli e 2 uova intere
1 1/2 2 cucchiaio di maizena
200 g di zucchero
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva. 

Frullare con un frullatore ad immersione, le tre vaschette di lamponi.

A freddo, in una casseruola dal fondo spesso, ho mischiato tutti gli ingredienti, ad eccezione dell'olio, amalgamandoli bene con una frusta. Ho messo sul fuoco a fiamma medio bassa e, sempre mescolando, ho portato ad ebollizione. Ho abbassato la fiamma al minimo, ho fatto bollire per due minuti e poi ho filtrato il tutto in un colino a maglie molto strette. In ultimo ho aggiunto UN cucchiaio di olio EVO leggerissimo e ho subito invasato e conservato in frigorifero. 

Per guarnire 
50 gr. di cioccolato da copertura fondente al 70%
50 gr. di pistacchi sgusciati e tritati grossolanamente
1 vaschetta di lamponi maturi e puliti.(gr 125)

Per montare la crostata:

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente. Spennellare l'interno del guscio di frolla. Lasciare solidificare il cioccolato. (NOTA: la prima volta non l'ho fatto... questa della foto NON aveva il cioccolato... per me MERITA una PENNELLATA!!!)
Versare il Lampo-curd livellando bene la superficie.
Spargere i pistacchi tritati in maniera uniforme sulla superficie.
Distribuire i lamponi freschi sulla crema a mo di decorazione.

Se non consumata subito, conservare in frigorifero (1 giornata) coperta da una pellicola.


10 commenti:

  1. "conservare in frigo una giornata"... è una battuta? cioè, se lei sta in frigo io sto fuori casa: non potremmo convivere :D chiedi alle mie maniglie dell'amore.
    (Amore che non c'è, perché sono single :D Si capisce quanto sono golosa, così?)
    'Notte Nora, grande copiatrice-creatrice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale mi fai morire.... era solo un consiglio per conservarla....
      Avrei dovuto aggiungere *se riuscirete a conservarla*??
      Beh, provala è molto particolare.
      In ufficio è *evaporata*.
      Saluti
      Nora

      Elimina
  2. Diciamo pure che riposare in frigo per me sarebbe un simpatico eufemismo. Probabilmente non arriverei neanche a montarla... Peccato il bambino non la mangia e io sono a dieta ... Azzzzz! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma piantala con la dieta che poi sparisci del tutto!!!!
      Questa è buona... e nemmeno troppo complicata da fare.
      Mi sa che la rifarò presto ;-)
      Nora

      Elimina
  3. Questa sarà mia, e molto presto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvai!!! Finalmente qualche ingrediente che puoi trovare anche tra le dune! Ma... anche i lamponi???
      A presto ... e senza montone!
      Nora

      Elimina
  4. Una mia insegnante e cuoca per diletto diceva sempre che la cucina è generosità. E' quello che mi viene in mente ogni volta che leggo i tuoi post. Come te, poi, amo svisceratamente i dolci... poco dolci (a questo qui gli farei una revisione drastica). Ma è una bellissima visione, anche senza pennellate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai che gratificazione veder sparire ogni singola briciola dal piatto e, di quella portata in ufficio, NON SONO riuscita a mangiarne nemmeno un pezzetto. Menomale che avevo fatto una prova (tipo piccolo dolcino) a casa. Alessandra poi mi ha dato un'ulteriore dritta proprio pochi minuti fa... e la rifarò!
      La rifarò perchè si è sparsa la voce e me la stanno chiedendo a furor di popolo.
      Buona serata.
      Nora

      Elimina
  5. lampo curd è una genialata
    via la maizena, la prossima volta: si addensa lo stesso ed è ancora più buono.
    -e se fai la brava, ti passo il caramello al lampone :-)
    complimentissimi
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono stata brava.... sono stata brava.... sono stata brava....
      Come mi piace paciugar in cucina!!!
      Grazie Ale per i complimenti (sto facendo la ruota!) ma ho solo scopiazzato il tuo lemon curd leggero...
      Bacioni
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.