Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 7 gennaio 2013

CIOCCOLATO E NOCCIOLE E UNA TORTA CHE E' UNA SCOPERTA


La torta di cioccolato perfetta: non l'ho ancora trovata ma continuano le ricerche. Continuano come venerdì 30 Novembre scorso dove, come tutti gli anni, il giorno di Sant'Andrea, porto mio figlio a fare merenda in pasticceria.
Si, lo so che non gli mancano zuccheri e calorie, visto che amo fare dolci e le sue merende sono opera mia. Ma questa è un rito che ci siamo sempre concessi, da quando andava all'asilo nido. Il giorno di Sant'Andrea, cascasse il mondo, io lo vado a prender fuori di scuola e, lo accompagno a far merenda.
Cioccolata calda e dei dolci.
Solitamente siamo sempre andati in una notissima pasticceria della zona Wagner (vicino alla scuola e nella nostra zona) ma, quest'anno, ho voluto cambiare entrando in queste nuove pasticcerie di stampo americano.
Il cucciolo non fiatava quasi. All'entrata una sfilata di torte strepitosa faceva bella mostra di se, nelle vetrine.
Si passava dai cheese-cakes, alle Chiffon Cakes, le apple pies e almeno una ventina di diverse torte. Per non parlare di biscotti, biscottini, muffins et similia!

Ovviamene il mio degno erede, si è immolato per una Double Chocolate Cake... da urlo! Pur chiedendo una fetta piccola, ha dovuto arrendersi prima della fine (ma dopo averla ripulita dalla ganache al cioccolato che la ornava!).
Insomma è uscito da quel negozio con due bei baffoni di cioccolata e l'aria soddisfatta:
*Mamma, mi sa che stasera salto!* .... e menomale... che, a voler ben guardare non avrebbe dovuto mangiare per una settimana!!!
Ma quel fine settimana ci riservava ancora sorprese caloriche, visto che  festeggiavamo con amici e mi serviva una nuova torta, perchè mi piace cambiare e non mi va di proporre sempre la stessa ricetta.
Così mi è capitata in mano la copia di Sale & Pepe dello scorso mese di ottobre con una copertina che era una promessa (o una condanna) per qualsiasi indice glicemico.
Così ho trovato fialmente una ricetta degna di essere provata e, avendo diversi commensali, ho raddoppiato le dosi.
Risultato? Gli amici hanno apprezzato e Arc ha riaperto bocca solo dopo aver pulito letteralmente il piatto:
*Mamma... sei meglio della California!!*

 
TORTA MORBIDA AL GIANDUIA CON CARAMELLO.
da Sale&Pepe di Ottobre 2012
(in rosso le mie modifiche)



180 gr. di cioccolato gianduia (io 360 gr.)
150 gr. burro (io 300 gr)
80 g. di nocciole tostate (io 80 gr. di farina di nocciole + 80 gr. di farina di mandorle)
80 g. di farina 00
180 g di zucchero a velo (io 350 gr.)
4 uova (io 8)
30 gr. di zucchero semolato (io 60 gr.)
Sale

Per il decoro: cacao amaro . 50 gr. di mandorle e nocciole tostate e 100 gr.di zucchero.

-          Separare i tuorli dagli albumi. Passare nel mixer le nocciole con metà dello zucchero a velo fino ad ottenere una polvere finissima.( Io ho mescolato le due farine di nocciole e mandorle) .

-          Tritare finemente il cioccolato, trasferirlo in una ciotola resistente al calore con il burro a dadini e sciogliere i due ingredienti a bagnomaria. Unire i tuorli al composto e mescolare.

-          Aggiungere lo zucchero a velo rimasto (io tutto…non l’ho unito alla farina di nocciole) e le nocciole tritate (io la farina di mandorle/nocciole) mescolare e levare la ciotola dal bagnomaria. Unire i tuorli (uno alla volta mescolando)

-          Montare gli albumi con un pizzico di sale e lo zucchero semolato fino ad ottenere una meringa lucida ma ancora morbida e unirla al composto precedente mescolando con movimenti dal basso verso l’alto. Aggiungere la farina setacciata e amalgamare con cura gli ingredienti.

-          Versare l’impasto in uno stampo di 18 cm. (io 26 cm.) di diametro rivestito con carta da forno bagnata e strizzata e cuocere il dolce in forno caldo a 230°C per 10 minuti. Abbassate la temperatura a 180° (io a 170… il mio forno asciuga tanto)  e proseguite la cottura per altri 25 minuti (anche 30).

-          Lasciare riposare la torta per 3 minuti, levare dallo stampo, farla raffreddare e trasferirla in frigorifero per 6/8 ore.

-          Togliere la torta dal frigorifero, spolverizzarta di cacao.

-          Decorare con nocciole e mandorle immerse per qualche minuto nello zucchero caramellato.

Con questa torta partecipo al contest di Aria in Cucina...Torte da sogno.
 




34 commenti:

  1. Mamma mia cosa dev'essere questa torta...ci credo si che sei meglio della California ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahaha... anche la tua alla Nutella ha riscosso un successo incredibbbbbbile! Poi mio figlio è sempre esagerato!
      Buona settimana
      Nora

      Elimina
  2. va che meraviglia ...altro che california bakery!
    bacio fanciulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piccolo di casa ha apprezzato ma... anche il GRANDE!!
      E dire che non ama i dolci.
      Da rifare sicuramente!
      Nora

      Elimina
  3. ehm....direiproprio di si....so già quae torta fare mio marito per il suo compeanno! Grazie, cara, che bello il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda: è una goduria... io ho usato il doppio della dose indicata dal giornale ed è stata perfetta per 10 commensali (di quelli mangioni neh!)
      Tra qualche giorno, se riesco, provo a pubblicare un'altro dolce buono ma ricoperto di pasta di Zucchero... Vediamo se riesco a inserirlo.
      Bacioni e grazie dei complimenti!
      Nora

      Elimina
  4. Che goduria...non potete fare così io devo mettermi a dieta, devo macinare km e km sul tapiroulant...non posso...qui ingrasso solo a guardarla quella meravigliosa fetta... Bhe' come avrai capito...la tua torta mi piace un sacco...

    A presto
    Monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Luca,
      mi sa che dovrò smettere di pubblicare (e, soprattutto di mangiare) torte come questa... ma, che vuoi, la cucina dietetica mi intristisce!
      Quindi mi sa che mi dovrò rassegnare a restare tonda e felice.... tonda .... come la nocciola tonda del Piemonte.... MI PIACE!
      Nora

      Elimina
  5. Ahhh! abiti a Milano vero Nora? allora siete stati alla Califonia Bakery vero? dev'essere un paradiso per noi golosi!! la tua torta è caloricamente esagerata, ma anche esageratamente deliziosa e stupenda da vedere, chi resisterebbe? a casa mia nessuno e la voglio proprio rifare sabato che abbiamo altri golosastri a cena, poi ti farò sapere!!!
    ti mando un bacione e anche tanti auguri di buon anno!!!
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy fammi sapere. Non cuocerla troppo perchè internamente DEVE essere un po' umida. Se cuoce troppo diventa amara e stopposa....
      Buona serata e Buon annoooooo!
      Nora

      Elimina
  6. Cara Nora
    Bello il tuo blog, ti vogliamo comunicare che arriva in Italia una nuova forma per condividere e cercare ricette on line, utilizzando il linguaggio più semplice e diretto che ci sia : l’immagine.
    Il nostro obiettivo è trovare l’élite gastronomica nel web: il tuo blog potrebbe fare parte di questo gruppo.

    Partecipa anche tu, creiamo insieme un portale da mangiare con gli occhi.

    Condividi la tua passione, visita subito http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina
  7. E meno male che,a sentir te, fai dei pastrocchi...

    RispondiElimina
  8. Senti... posso farmi adottare :- )? Mia madre ha sempre cercato una sola cosa: tenermi lontana da ogni cosa contente zucchero o cioccolato o qualunque goduria. Sì, sono sempre stata una bambina rotondetta, ma obesa no! Insomma io la mamma che mi fa i dolci, persino per il compleanno, come questi... è un sogno! E ovviamente sono cresciuta golosissima!!!
    Ma non fosse stato per mia nonna, la quale però faceva crostate e castagnacci e non altro, ne avrei visti proprio pochini.
    Pazienza, cercherò di rifarmelo da solo, questo dolce stupendo che mi ispira assai, ma ti dirò che ridurrò drasticamente lo zucchero, perché amo sì i dolci, ma non troppo zuccherati e il gianduja è già dolce di suo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo si possa fare... mio figlio sarebbe felicissimo di avere una sorella, il Martirio non penso avrebbe obiezioni... io? Beh ho sempre voluto una famiglia numerosa e i casi della vita me lo hanno precluso... Vado a comprare il fiocco rosa?
      Scherzi a parte, dimmi quando vieni a Milano e te la farò trovare!
      Buona notte Pellegrina... fai sogni di cioccolato!
      Nora

      Elimina
    2. Grazie!!! A tutta la famiglia :- ) e principalmente a te :- ). Sì, fioccone rosa rosa confetto! Altra cosa su cui mia mamma era ascetica erano tutte quelle svenevolezze kitsch che fanno impazzire le bimbe, dai pizzi ai fiocchi al rosa: rigorosamente out! Ma la torta me la sto già sognando, a presto e buonanotte cioccolatosa anche a te.

      Elimina
  9. WAUUUUUUUU!!! la Fo' di sicuro...non vedo l h di assaggiarla. dev'essere una squisittezza!!!! baci, angy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angy, se non rientrerai in possesso presto del tuo forno... te la porto io la prox volta ke vengo a trovarti!!!
      Baci
      Nora

      Elimina
  10. strepitosa sublime fa venire una voglia matta di addentarla complimentissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te che fai meraviglie... è un gran complimento!
      Buonanotte e ... dolci sogni!
      Nora

      Elimina
  11. Io vado pazza per il gianduia. Pensa che mi son comprata una stecca da...1 Kg ! Questa tua ricetta è perfetta per i miei gusti. Me la sono salvata e già stampata e la farò presto. Bella la frase di presentazione del blog...
    Ti seguo. Ciao !
    http://coccoledidolcezza.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti e ... provala, ti conquisterà.
      Mi sa che ti seguo anch'io .. ;-)
      Nora

      Elimina
  12. Scusami si sa che sono begalina, come si dice laggiù, ma io non riesco a trovare le dosi della farina (di grano intendo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei tu... è il Tedesco che mi ha fatto *perdere la testa* a lavorare tanto! Mi sono scordata gli 80 gr. di farina 00... li ho aggiunti ora....
      mi scusoooooooooooooooooooooooooo
      Baci bella ragazza.
      Nora
      PS verrebbe sicuramente lo stesso ma sarebbe più ... compatta...

      Elimina
    2. Ma lo sai che una volta stavo facendo la Sacher al mio cugino per il compleanno (è la sua torta preferita) e me la sono dimenticata proprio. E' venuta un tantino a sottiletta, ecco. Ma ce la siamo mangiata lo stesso. Però, prima di capire il perché della metamorfosi ci ho messo un po'...
      Grazie dell'aggiunta!

      Elimina
    3. meno male ce ci sei tu... io oramai con il *Tedesco*... non ci sto più con la testa.
      Baci
      Nora

      Elimina
  13. Aargh! Nora ce l'ho praticamente sul fuoco. I tuorli vengono aggiunti due volte... una volta sul fuoco e una volta fuori, che pare più logico. Cosa devo fare? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sul fuoco sul fuoco..... ho messo per errore la seconda volta i tuorli.... li cancello subito... e faccio ammenda.
      l'importante è mescolare sembre bene.... se riesco ti scrivo in PVT.....
      SCUSAAAAAAAAAAA
      NORA

      Elimina
  14. Grazie! Adesso è lì che raffredda. Ha l'aria felice ;-) M'è persino riuscito il caramello al primo colpo. Storico, dato che a me non viene MAI.
    Avrei ancora qualche dubbio, da non foodblogger quale sono, con cui seccarti.
    1)come tosti le nocciole? In forno? In padella? A che temperatura/fiamma? Come ottieni una tostatura uniforme?
    2)la torta va mangiata fredda di frigo? La si lascia ambientare per un 30°?
    3)la farina di mandorle la fai da mandorle anche loro tostate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che ti sarebbe riuscita!! e questo anche con i miei refusi.
      Per i dubbi:
      1 - le nocciole le tosto in forno, sulla teglia bassa, a 150 gradi tenendole costante sotto controllo (non mi piacciono troppo tostate, ne metto sempre di più per gli *assaggi*)
      2 - La lascio in frigorifero sino a mezz'ora prima ma anche fredda ha il suo perchè.
      3 - confesso di comperare la farina di mandorle già pronta ma se mi capita di restare senza (ed è mooooooolto facile) la faccio tritando le mandorle con parte dello zucchero, nel cutter con la funzione pulse (per non scaldarle troppo e far uscire l'olio).
      Brava ... a prescindere.
      Nora

      Elimina
    2. "Ne metto sempre di più per gli *assaggi*": questo è esser donna di sani principi!
      E grazie per i complimenti e le informazioni.

      Elimina
  15. io questo numero di ottobre di aale&pepe lo giro e rigiro devo provare questa alla gianduia e la prossima è il semifreddo davvero fanno sognare......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero.. quello che mi riporta alla dura realtà è la cifra indicata dalla bilancia! A questo punto tolgo gli occhiali ed è fatta!!!
      Buona serata e sogni di cioccolato!
      Nora

      Elimina
  16. Meno male che in questa casa ci sono altre persone collaborative, perché io me la stavo finendo già il primo giorno. Non ridere se ti dico quanto zucchero ci ho messo: 50 g a velo e mezzo cucchiaio di muscobado con le chiare. Ma per me andava bene lo stesso, trovo che lo zucchero nei dolci predomini sempre un po' troppo sul resto, specie qui poi sul gianduia che è già molto dolce (almeno quello che ho trovato qui io, una marca italiana forse non eccelsa). L'ho servita e conservata sempre in frigo. E' vero che il mio forno è stato ribattezzato il Sahara ma era cotta dopo 20'-25' (forse perché era la metà della tua?). Grazie dei consigli in corso d'opera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non rido. Questo dimostra che il grado di dolcezza del cioccolato varia e sei stata brava a regolarti di conseguenza.
      Il fatto di cuocere prima è da rapportare sicuramente alla dose più piccola della mia. Quando a finirla subito.. beh, Andrea ha minacciato di metter sotto chiave *le sue merende* rubandomi le ultime fette.... core!
      Bacioni e buon fine settimana
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.