Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

mercoledì 9 gennaio 2013

UNO SPEZZATINO DA INVENTARE.


Nella casetta gialla ci si mancava da tanto. E' bastata una pausa inattesa per le vacanze di Natale e finalmente: si parteeeee!!! Inattesa perchè sino all'ultimo la mamma non era sicura di riuscire a stare un po' con lui. Arc è contento.

D'inverno la casa diventa un nido caldo, per rintanarsi a giocare, a disegnare e tutto d'intorno la Natura mezzo addormentata si lasci avvicinare.
La fata del glicine dorme, ed il papà le ha puntellato i rami con dei pali di legno perchè la coperta della neve, se troppo pesante, non la spezzi.
Poi ci sono gli amici con cui giocare, sulla neve, a scivolare con le slitte...
Arc è contento di essere finalmente tornato tra le montagne ed i boschi, dove si nascondono i suoi amici fatati.
Questa volta la mamma ed il papà lo han portato a veder una statua di una Madonna nera, che la leggenda vuol nascosta da santo, Sant'Eusebio, tra le montagne di Oropa.
Foto presa da sito del Santuario d'Oropa

E' tanto particolare la statua della Madonna che ad Arc non riesce a dimenticarla, anche perchè non dimentica la cattedrale enorme che gli uomini, nel corso degli anni hanno pian piano costruito attorno alla statua.
Faceva freddo sul piazzale enorme della grande Cattedrale, un solo luogo caldo, accogliente, una stanza piena di lumini... davanti ad una riproduzione della statua originale. Accendere un lumino e pregare; è stato facile e naturale. Una preghiera a quella mamma nera, a quel bimbo che guarda attento...
Poi la cappella con la statua vera, che ti segue con lo sguardo e ti mostra il Bambino...
Al ritorno, mentre la luce della sera si confondeva con il buio della notte, a pochi metri dalla macchina che scendeva veloce dalle curve strette, un capriolo ha attraversato, come nulla fosse, la strada.
Fortuna che papà sta sempre attendo quando guida tra questi boschi!
La bestiola è passata indenne e la mamma gli ha ricordato che è facilissimo vederli di sera aggirarsi indisturbati per i boschi. Leggeri, timidi, piccoli folletti che schivano gli uomini e le loro orribili macchine, che sporcano con fumi e rumori tutta la valle.
Tornati a casa la mamma ha chiamato gli amici che non vedevamo da tanto.
Un invito per cena e nuovi profumi riempiono la cucina... uno spezzatino ma, non il solito.
La mamma ha voluto tentar un esperimento con un pepe colorato e la panna e... pare che abbia azzeccato anche questa ricetta. Di una zuppiera piena di spezzatino non ne sono rimasti che due o tre bocconcini...

SPEZZATINO ALLA PANNA E PEPE ROSA.

Ingredienti per 8 persone

Kg. 1,5 circa di spezzatino a bocconcini
400 ml di panna fresca
3 cucchiaini di bacche di pepe rosa
1 cipolla piccola
2 grossa costa di sedano
2 cucchiai di olio EVO
1/2 bicchiere di vino bianco secco
sale e farina per infarinare.



Tritare finemente la cipolla ed il sedano.
Farli appassire in una padella capiente a fuoco medio con 2 cucchiai di olio EVO. Infarinare i bocconcini di carne e farli sigillare da tutti i lati.
Sfumare con il vino bianco. Versare la panna liquida ed le bacche di pepe rosa, aggiustare di sale (poco), abbassare la fiamma e coprire con il coperchio la casseruola.
Lasciare cuocere a fuoco bassissimo e coperto per circa 20/30 minuti (dipende dalla grossezza dei bocconcini)
Togliere la casseruola dal fuoco e togliere i bocconcini dal loro sughetto (che si sarà ristretto) e tenerli in caldo in un piatto.
Passare il sugo con un frullatore ad immersione (tenendo da parte alcune bacche di pepe rosa intere).
Rimettere i bocconcini di carne nella casseruola, nel loro sughetto reso più cremoso dalla *passata*con il frullatore ad immersione.
Lasciare cuocere ancora qualche minuto (finchè i bocconcini saranno teneri).
Servire caldi con il loro sughetto accompagnandoli con polenta grigliata...

Note mie:
- le quantità di bacche di pepe rosa si riferiscono a quello secco.
- qualora vi venisse la brillante idea di sostituirlo con quello in salamoia
  sciacquatelo prima in acqua corrente e diminuite la dose...2 cucchiaini scarsi
  dovrebbe essere la dose corretta per quello in salamoia.


12 commenti:

  1. incantata dal racconto inconata dalla madonna nera e dalle bellissime foto ...complimenti per lo spezzatino alla fine uno spezzatino coi fiocchi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' nato da un azzardo... ma è stato apprezzato. La Madonna nera mi lascia tutte le volte con la stessa sensazione... uno sguardo che mi cerca.
      Nora

      Elimina
  2. carino e delicato questo spezzatino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulietta, è stato apprezzato da tutti ... anche dal Martirio che è quello più pignolo e tradizionalista.
      Nora

      Elimina
  3. mmmmm adoro lo spezzatino e se proprio non sai dove mettere quei due o tre bocconcini, tienimi presente! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seeeee... arrivi adesso, arrivi! Li avevo occultati per farci almeno una foto... li hanno trovati.... puf!
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  4. Io ho fatto un arrosto alla panna che era una libidine, immagino il tuo spezzatino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che l'idea mi è nata dall'arrosto di Natale. L'ho pensato in versione spezzatino perchè avevo la carne adatta e perchè avevo poche idee e ben confuse....
      E' stato un successo.
      Buona giornata Bedda mia!
      Nora

      Elimina
  5. che gusto!!! delicato e un po' piccantino? sicuramente morbido morbido! Lo tengo presente!!! Un bacio marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era morbidissimo. Pensa che non ha fiatato nemmeno mio suocero che trova tutto troppo duro!!!
      Piccantino dipende. Soprattutto parti *scarsa* con il pepe rosa... correggi in cottura.
      Buonanotte
      Nora

      Elimina
  6. ma perchè non ha preso il mio commento?? non vale...blogger ce l'ha con me! Mia mamma faceva una ricetta simile, solo che il suo era un arrosto.... Come vorrei provarlo, deve essere buonissimo. Chissà mai che convinca il CC di casa mia? baci bella signora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... da un arrosto mi venne l'idea. Provai a rifarlo in versione spezzatino... si scioglie in bocca.
      Secondo me lo conquista eccome il tuo CC in erba.
      Buonanotte
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.