Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 25 marzo 2013

Zucca, amaretti e pesto pazzo alla salvia per una Fideuà che si fa da se.


Tornare a casa.
Tornare di corsa e una faaaame... ma il tempo incalza.
Arc dalla nonna da prendere, un monopattino in due.
Se cado stavolta mi ammazzo: ho i tacchi!
Mi guardano come se fossi matta, filare in monopattino dietro a mio figlio, con perle al collo e tacchi alti...  ma chissene... Tutti i semafori rossi e, ad un incrocio, il cartello su un negozio d'angolo... un progetto nel cassetto del cuore.. ma se non chiedo non saprò mai.
Scendo dal monopattino telefono ma è troppo anche per catturare un sogno e troppo grande per giunta!
Chiudo telefono cassetto e cuore. Via di nuovo che la fame è tanta ed intanto contratto con Arc: primo e secondo? Solo secondo o solo primo?
Primo ma ... quale primo? Arc ha voglia di qualcosa di leggero io DEVO puntare sul *leggero* o la bilancia si *spiezza in due*.
Che ne dici se rifacciamo la Fideuà, magari con delle verdure colorate che oggi è una bella giornata e poi viene la notte!! Mi guarda spaventato:*che dirà papà?*.
Il Martirio ha il riso al salto e le scaloppine, e noi abbiamo un pezzo di zucca col sole dentro, un pizzicore di peperoncini freschi, il dolce e forte della cipolla di tropea e il porro che intriga e la patata che lega...
Che diranno i giudici di MTChallenge e Mai, che ha avviato il processo della Fideuà del non ritorno?

Vai che si scioglie nell'acqua il dado casalingo di verdura, si rompono in pezzi da 2/3 cm. ben 180 gr. di spaghetti (se avanza domani la porto in ufficio e ci faccio sbrodolare le colleghe ;-) ) . Poi si tagliano a rondelle una bella cipolla rossa di Tropea (circa 60gr., un pezzo di porro, altri 50/60 gr e a dadini 450gr di zucca soda e una patata media (80 gr.). 
Due bei cucchiai di olio EVO nella paellera (mai usata per vent'anni e ora... la padella VIP) o in una padella bassa e si tostano gli spaghetti mescolandoli velocemente per non bruciarli.
Togliere dalla padella gli spaghetti tostati e rimettere un paio di cucchiai di olio EVO a scaldare, con mezzo peperoncino tagliato sottile. Dentro le verdure tagliate e un bel mestolo di brodo. Un coperchio che chiude, si abbassa la fiamma e si stufano le verdure.
Arc che ripassa il dialogo d'Inglese mentre apparecchia la tavola e il Martirio non arriva... sempre in ritardo quando va a dipingere dal suo maestro....
Aggiungo un altro mestolo di brodo caldo e scopro la paellera mentre lavo una ventina di foglie di salvia fresca colta dalla pianta della mia casa di campagna.
Una manciata di pinoli (circa 50 gr) uno spicchio di aglio e un abbondante pizzico di sale il tutto poi emulsionato con l'olio buono acquistato in Umbria, con il frullatore ad immersione. Un pesto profumatissimo ma... forte, a contrastare il dolce sapore morbido della zucca.

Il cellulare suona: é il Martirio che ci avverte che è vicino a casa.
Gli spaghetti finiscono in pentola con due o tre mestoli di brodo caldo. Si mescolano gli ingredienti e si cuociono come si fa per il risotto per una decina di minuti circa. Spengo la fiamma appena in tempo per coprire la paellera e intanto far saltare il riso al *separatista*.
Eccolo, a tavola! Una manciata di semi di zucca croccanti e 2 amaretti sbiciolati sulla pasta. Perchè? Perchè il bisnonno originario di Miradolo, faceva i ravioli di zucca con le briciole di amaretto ...

Si impiatta per tutti e noi con un cucchiaio di pesto di salvia e .... ci si sazia!!!
Poi manca solo un post da scrivere, le foto fatte mentre tutto si cuoceva da mettere in ordine e poi fa niente se il tempo scorre veloce mentre le parole formano righe, frasi, e ....arriviamo alle due di mattina! Urka, mancano gli ingredienti.
Macchè, li riassumiamo?

FIDEUA' DI ZUCCA, PATATE E PORRI CON PESTO DI SALVIA

Ingredienti per 3 persone
(o 2 più un porzione per il lunch box)

gr. 180 spaghetti tagliati a tocchetit da 2/3 cm.
gr. 450 di zucca soda pulita
1 cipolla rossa di tropea media (gr. 60)
1 patata media (gr. 80)
gr. 50/60 di porro
1 peperoncino fresco
gr. 30 semi di zucca
2 amaretti
Brodo di verdura caldo.
Olio EVO



Per la salsa:
20 foglie grandi di salvia freschissima
gr. 50 di pinoli
1 pizzico di sale
1 spicchio di aglio
mezzo bicchiere di olio EVO

Ecco fatto: e partecipo con la terza versione all'MTChallenge di Marzo..... ecco.... l'ho detto (e l'ho fatto)


16 commenti:

  1. Ieri ho fatto la fideua di non pesce stadera ti rubo anche questa adoro l zucca e ho degli spghtti integrali da finire, complimenti per tutte le meraviglie che cinividi con noi, un buona settimana merida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Merida! Gli spaghetti integrali sono sicuramente un bell'abbinamento con la verdura e la cottura risottata.
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  2. nooooooooooo...... la Fideuà alla mantovana....geniaccio!!! buona Settimana Santa Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le radici mi sono restate *dentro*... che ci posso fare?
      Buona settimana anche a te!
      Bacioni
      Nora

      Elimina
  3. Stavolta, il rischio della telepatia non c'è stato. Per quanto io ami la zucca,mio marito la detesta peggio di un vampiro l'aglio. Tra l'altro, l'accostamento con gli amaretti mi ha sempre intrigata,ma non ho mai osato. Anche perchè, l'unica volta che ho comprato della zucca a Milano, era così diversa dalla nostra, che non so se il risultato sarebbe lo stesso.E, comunque, sappi che ti lovvo anch'io : sei una delle sorprese più belle che l'MTC mi ha regalato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che mi hai fatto arrossire? (ultimamente non mi capita spesso) detto da te è un grandissimo complimento. Bellissimo annoverarti tra le mie amiche... davvero!!
      Per la zucca, la vostra è un po' più dolciastra e si *squaglia* prima. La nostra è molto *gnucca* ... sarà per questo che mi piace tanto? ;-)
      Gli amaretti non ne metto tanti per non stravolgere completamente il sapore. Il trucco è quello anche per gli gnocchi ed i ravioli. La bravura della cuoca (mia nonna era UNICA)sta nel non nauseare tutti con il dolce degli amaretti (come spesso avviene) ma nel dare un'aroma diverso... un cicinin, come diciamo noi.
      In casa la zucca la mangiamo solo io ed il piccolo..... ma me la godo tutta!
      Buona settimana.
      Nora

      Elimina
  4. Ma chi ti ferma a te?
    Stai facendo il giro delle tradizione italiane in una collezione di fideuà fusion, e ho paura che non si fermi qui!
    Ma chi ti ferma te... con collana di perle sul monopatine del figlio? Fai sempre quello che ti proponi, quando hai una idea, o una lucina che si accende in terrazzo la metti in pratica e questo mi piace assai, perché è così che nascono le cose più inaspettatamente buone!... ricordi una tale storia di una fideuà e una cambusa di un peschereccio? ecco.

    besos Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Mai, mi sa che si ferma qui. Le spezie kasher che volevo per la quarta versione non le ho trovate. :-(
      Magari la potrei proporre ...postuma...
      Pensa che in un primo momento non mi ero ispirata visto che il Martirio rifiutava pesce e verdure.... poi mi si è aperto un mondo... e se si potesse usare la carne: L'UNIVERSO!
      Besos
      Nora

      Elimina
  5. oh finalmente arrivo! copiai la zucca spudoratamente e finalmente mi si è accesa la lampadina! Però gli amaretti sono la morte sua e quelli non li potevo copiare. Comunque, compagne di zucca...ahah! Baci Elvira! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Greta: mi fai morire ti e la sùcca!
      A noi non ci ferma nemmeno Petronilla! (e intendo quella di Bibì e Bibò!!)
      Bacioni
      Nora ... ops Elvira

      Elimina
  6. Nooooooo! mi piaci in perle e tacchi su un monopattino mentre sfrecci disinvolta! sei incredibile!
    Monopattino o no, hai preparato un bel piatto Nora e un bell'insieme di sapori!
    Grazie mille
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dany, anche se mi par di conoscere anche te da sempre, mi sa che dovrem trovar 1 minuto per salutarci di pirsona-pirsonalmente... così poi capirai che sono matta veramente!
      Per il sapore non ho fatto altro che tramutar il mio risotto preferito in fideuà ... e basta là!
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  7. Se dici zucca con me hai già vinto...lo sai! Tanti baci e buona Pasqua, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la mangerei anche a colazione (e con un cake con ricetta 'miricana lo faccio, a volte). Bacioni anche a te.
      Buona Pasquaaaaa
      Nora

      Elimina
  8. Questa sì che è una versione veramente originale :) e poi con me con la zucca sfondi una porta aperta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici a me?! Io che me la mangerei anche assieme al caffelatte!!
      Mi pareva una bella idea declinarla con la ricetta di Mai.
      Buona serata.
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.