Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 15 aprile 2013

Una domenica con Gordon ovvero... un bel pezzo di manzo in forno

Foto da web
Una domenica a tavola con Gordon! Magari!! Diciamocelo, amiche femmine... un bel pezzo di cuoco! Peccato che ultimamente si sia dato alla televisione, comparendo in una quantità di reality, showcooking, cooking programme.... insomma un po' prezzemolino. Canale che zappi, Gordon che trovi!
L'ho pure trovato sui banchi di un'edicola in una stazione di servizio Inglese, lo scorso autunno, tra una serie di libri di cucina iperscontati... ed è stato mio!
Cioè: è stato mio il suo libro, quello che parla della cucina da Pub... SPETTACOLARE!

Così, mentre passavo dal mio macellaio di fiducia, un bel sabato pomeriggio... ho visto occhieggiare dal banco un pezzo di roast-beef spettacolare e ci sono cascata.
Una volta a casa è bastato aprire il suo libro, una bottiglia di nero d'Avola ed è stato amore!!
La cottura in forno aiuta tanto chi vuole un arrosto rosato al punto giusto e con la salsa al vino è *la morte sua*! Quindi, provata la ricetta subito ed ottenuta così tanta approvazione... da non avanzarne che tre fettine da fotografare.
Per la cronaca, il cucciolo di casa ha decretato che la salsa al vino è uno spettacolo, il tutto pucciandoci tutto il panino che era rimasto e rubando pure dai nostri piatti!

ROAST BEEF CON SALSA DI VINO ROSSO
(da Great British pub food - Gordon Ramsay & Mark Sargeant)

Ingredienti per 4/6 persone

Kg. 1,2 di Roast-beef già legato (se non lo fosse o lo fa il macellato o lo fate voi)
2, 5 cucchiaini di farina
1/2 cucchiaiono di sale
1/2 cucchiaiono di pepe nero macinato fresco
Olio d'oliva per spennellarlo (io olio EVO... SIAM ITALIANI DIAMINE!!!)
1 cucchiaio di mostarda Inglese (io SENAPE FORTE)
1 grossa cipolla rossa pelata e ridotta a pezzetti.
1 carota media, pelata e rodotta a tronchetti
2 gambe di sedano, pelate e tagliate a tronchetti
alcune foglie di timo fresche (1 cucchiaio circa)
alcune foglie di rosmarino fresco (1 cucchiaio circa)
2 foglie di alloro
300 ml di vino rosso (io Nero d'Avola)
600 ml di brodo di vitello o di manzo (io brodo di dado di carne casalingo)

Riscaldare il forno a 230°. Togliere ogni eccesso di grasso dalla carne, legarla per farla rimanere compatta.
Mescolate 1 cucchiaino di farina con il sale ed il pepe in una piccola ciotola. Spennellate un poco di olio EVO sulla carne, poi salatela e pepatela leggermente.
Spennellate la superficie con la mostarda e poi cospargetela con la farina aromatizzata.
Mettete cipolle, carote, sedano ed erbe aromatiche in una piccola teglia con un poco d'olio. Adagiate la cane sopra e cospargete ancora un poco la superficie con olio.

Cuocete in forno per 15 minuti, poi abbassate il forno a 190° e cuocete per altri 35/45 minuti per una cottura media. Per controllare lo stato della cottura, pungete la carne con uno spiedo (io con quelli di legno) e pressate leggermente - più scuro sarà il succo, più al sangue sarà la carne.
Trasferite la cane su di un piatto caldo, coprite con un foglio di alluminio e fatelo riposare il un posto caldo per 20 minuti.

Mentre la carne riposa, fate la salsa. Trasferite le verdure e le erbe della teglia, in un pentolino più piccolo. Aggiungete 1,5 cucchiai di olio EVO a quanto rimasto nella teglia mettetela su un fornello a fuoco medio. Sciogliete i restante 1,5 cucchiaio di farina e cuocete continuando amescolare per un paio di minuti poi aggiungete il vino. Portate a bollore, cercando di deglassare tutta la teglia. Versate il contenuto così ottenuto nel pentolino con le verdure e portate a bollore.
Lasciate sobbollire fino a che il vino si sarà ridotto di metà. Aggiungete il brodo e, ancora, fate ridurre di metà o maggiormente la salsa (dipende dai gusti averla più o meno diluita). Aggiustate di sale e pepe. Filtratela schiacciando le verdure per ottenere maggior succo.
Tagliate la carne sottilmente (il centro dovrà essere rosato) e servitela con la sua salsa.












9 commenti:

  1. e pensa che io invece ieri finalmente l'ho visto in una trasmissione mentre era lui a cucinare (invece che fare le cose improponibili che fa di solito) e mi è piaciuto un sacco.
    Questo roast beef è sicuramente da provare, ma voglia di cucinare ultimamente 0, me lo tengo buono per quando mi sarà tornata. bacioni mattutini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è affatto difficile, credimi. In famiglia è piaciuto a tutti quanti e mi sa che lo terrò in vista nelle mie ricette più apprezzate.
      Nora

      Elimina
  2. Una preparazione che mi fa gola anche a quest'ora...Gordon è sempre Gordon, e tu sei sempre tu ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che sostituirà la vecchia versione *al sale* che mi ha stufata un po'!
      Baci
      Nora
      PS sono troppo vecchia per cambiare ;-)

      Elimina
  3. hai proprio ragione!!! di soliti i cuochi che stanno sempre in tv non sono i migliori, lui invece è davvero bravo e questa carne lo dimostra!! buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono dovuta ricredere: non solo un bel faccino... ;-)
      Buona giornata
      Nora

      Elimina
  4. mamma mia!!!! e questo lo rifaccio presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale la stessa regola del filetto alla Wellington, se aumenti la quantità di carne... aumenta anche il tempo di cottura... o la rincorrerai con il lazo!
      NOra

      Elimina
  5. e' la prima cosa che ho comprato appena arrivata qui...anzi l'ho commissionato al maritino che me l'ha fatto trvare in libreria :-)
    Questa ricetta l'avevo già adocchiata.

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.