Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

mercoledì 1 maggio 2013

UNA MARMELLATA PER I....


Ad annunciarmelo era venuta di persona il pomeriggio di un sabato fatto di corse, di spesa, di faccende. 
Una pausa che ho preso volentieri per un te nella pasticceria vicino al grande magazzino con la voglia di chiacchiere con un'Amica...
E con il te una notizia fantastica: incinta.
Un'Amica con gli occhi grandi e spalancati sul mondo. 
Un'Amica che ha sempre un sorriso che arriva *da dentro*. 
Una giovane donna che affronta la vita a testa bassa ma che lotta come tutti contro tanti contrattempi; che usciva da un periodo di complicazioni varie, ma che portava una notizia grandissima: quella di una nuova Vita.
La prima a saperlo: ed un tuffo al cuore. Il ricordo di *quel* momento che porta un che di magico, di portentoso.
Una forza che fa superare tutto perchè ADESSO c'è il MOTIVO che ti da la forza e la voglia di andare avanti.
E quella forza è femmina, è nata lunedì mattina, e si merita tutto il bene del mondo.
A lei, agli occhi grandi della sua bellissima mamma ed al suo papà auguro la fortuna e felicità che si meritano... e tengo un baratto di questa marmellata, testata dal mio Arc, per la prima colazione o per la merenda di questa giovane mamma, perchè è dolce ma di sostanza, come lei!






Benarrivata I.

MARMELLATA DI FRAGOLE E GIN.



Ingredienti per 3 vasetti medi della Bormioli

1,5 kg di fragole mature ma sode
1 cucchiaio di  succo di limone bio
450 gr. zucchero di canna
450 gr. zucchero semolato
1/2 bicchiere di Gin 

Lavare bene ed asciugare con un canovaccio pulito le fragole.
Mondarle dei piccioli e tagliarle a pezzettoni (si devono sentire).
Metterle in una grossa ciotola con il succo di limone e lo zucchero per una mezz'oretta circa.
Cuocerle in una pentola larga e bassa su fuoco medio continuando a schiumare e mescolare fino a che la temperatura della marmellata raggiungerà i 105°C.
Se non possedete un termometro, utilizzate il vecchio trucco del piattino. Una goccia di marmellata versata su un piattino inclinato, si fermerà subito se pronta.
A questo punto versare il gin, mescolare bene e cuocere per altri 5 minuti.
Spegnere ed invasare in vasi di vetro sterilizzati che lascerete raffreddare capovolti perchè si crei il vuoto.
Buona sul pane, sulle fette biscottate, nello yogurt e... pure a cucchiaiate!


11 commenti:

  1. Solo per i. È la sua mamma???? E io che lavoro come un mulo con uno che rema contro???????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per te , Greta, ce ne sarà sempre un vasetto ;-)
      Bacioni
      Elvira

      Elimina
  2. Ho le lacrime agli occhi. Grazie per le parole e il resto lo sai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il resto è il tuo bellissimo sorriso e la tua bimba meravigliosa!
      Vi abbraccio forte.
      Nora

      Elimina
  3. Cercavo una marmellata per consumare le fragole che ho comprato oggi ed ho trovato la tua... col gin poi mi incuriosisce assai!
    Sei una persona dolcissima Nora,poi vedo con piacere che sei di Milano pure tu! Da oggi ti seguo!
    Chiara di criminiincucina.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, anch'io mi sono unita al tuo blog. E' fresco, pieno di idee... mi piace.
      Bentornata a Milano!
      Nora

      Elimina
    2. Grazie Nora! Sto troppo bene a Milano!!!
      Buon we, ciao!

      Elimina
  4. stupenda questa marmellata.... fragole e gin...gnamm!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gin da profumo... ma l'alcol evapora in cottura (bastano pochi minuti)... ed Arc ci marcia!
      Nora

      Elimina
  5. La mia marmellata???' siiiiiiiiii!
    Buonanotte
    Nora

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.