Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

venerdì 19 luglio 2013

L'ESTATE NEL PIATTO



Era tanto che si faceva attendere ma l'Estate, quella vestita leggera, con gli occhiali da sole, le scarpe aperte e la pelle che si colora d'ambra, si è finalmente palesata.
Caldo non troppo a dir la verità: afa piuttosto; e con l'afa tutte le problematiche della città. 
L'asfalto che si scioglie e le piogge che tendono a far salire il tasso di umidità. 
I mezzi pubblici che si alternano dall'aria condizionata modello INPS (che fa saving con le polmoniti che decimano gli anziani con l'aria condizionata sparata direttamente sui sedili) a veri forni crematori con i finestrini bloccati.
Il cucciolo in vacanza ed io con il Martirio a dividere il tempo in due invece che in tre.
Con i fine settimana da pendolari per andare a trovare Arc che si sta divertendo da pazzi ad un campo con il Brescia Calcio, dove trascorre tutti i giorni di questa settimana tra allenamenti, partitelle e tattiche. 
Dove tutte le sere c'è il resoconto delle *gesta* del piccolo calciatore in erba.
*Pronto Amore, come è andata il primo giorno di Camp?*
*Benissimo Mamma!! (voce stanca ma entusiasta)*
*Allora stai diventando come Balotelli???*
*No, Mamma, semmai come Abate.... (rettifica con competenza l'Atleta)*
Silenzio da parte della sottoscritta... mi limito ad un
*Ah...????????. (si noterà che sono perplessa?)
*Sì, sono terzino destro!!* (orgoglioso ribadisce, a suo modo, il concetto)
Di nuovo silenzio
*??????? MMM.....*
A questo punto sbotta:
*Mamma sono un DIFENSORE!!!!!* 
Che ignorante io a non capire!!!

Bah, mi sa che prima della fine settimana (forse) entreremo nel loop del fuorigioco si o fuorigioco no che, sinceramente, non ho mai capito.

Poi ci sono i giri per i negozi quando si esce dall'ufficio. Cosa che non mi capita mai di fare quando Arc è a casa, troppo preoccupata di sollevare la nonna dall'incombenza di gestirlo. 

Ci sono anche le cene veloci, leggere *... che d'estate voglio star leggero, fammi due foglie di insalata e due verdurine che devo perdere la pancetta....* (Quella del vicino? No, perchè non ha un filo di grasso il Martirio: accidenti a lui!)

Due melanzane belle raccattate al mercato ed azzardo una parmigiana light (non avevo altro in casa che melanzane, pomodori pixel, basilico, grana grattugiato)
e già mi fa il muso:
*Lo sai che non amo la parmigiana!*
Intanto assaggia e..... beh è finita SUBITO!!! Ed ha pure il coraggio di dire che sarebbe meglio farla un po' più spesso.... XY... capirli....

Quindi vi metto una ricetta NON-ricetta senza pesi esatti ma che è gustosa e veloce.... come l'Estate che vola via veloce.

PARMIGIANA LIGHT.


Ingredienti per 2 persone (affamate!)

2 grosse melanzane
20/30 pomodori pixel belli maturi (ma non spappolati!)
200/250 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato.
1 mazzetto di basilico freschissimo
3 cucchiai di pangrattato
Olio EVO, sale



Tagliare a fette sottili le melanzane e grigliarle su una piastra caldissima o in un padellino antiaderente senza condimento e lasciarle raffreddare.
Tagliare a pezzetti i pomodori pixel (io ho tolto i semi che non sono molto apprezzati in famiglia).
Tritare grossolanamente il basilico (io con il coltello di ceramica per non farlo diventar nero ma basterebbe spezzarlo con le dita invece di usare il coltello di metallo...)

Ungere una teglia (io da 22 usa e getta... che lavar i piatti ... fa caldo!) con l'olio EVO e spolverare di pangrattato.

Adagiare, alternandoli, melanzane grigliate, pomodori a pezzetti, basilico, salare leggermente e aggiungere il parmigiano (tanto!!!!) e di nuovo ripartire con le melanzane.

Terminare con uno strato di pomodoro e di basilico e la spolverata di parmigiano (questa volta mescolato al pangrattato).

Distribuire un giro d'olio sulla superficie ed infornare (questa è la parte meno divertente ma ... lo potete fare la sera prima scappando dalla cucina) a forno caldo a 180° per mezz'ora.

Si può mangiare sia caldissima, sia a temperatura ambiente.

Si possono preparare anche monoporzioni come quella indicata nella prima foto.... procedimento uguale ma con piccoli pirottini.

6 commenti:

  1. Queste sono le belle ricette dell'estate! Meraviglia! Bello il tuo campione, anche il mio gioca a calcio ma io al di là dei gol non capisco niente!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo ora che, se utilizzi farina di mais invece del pangrattato.... potrebbe tranquillamente essere una ricetta GF!!!
      Meno male che non sono la sola a fare gaffes con il figliolo!
      A presto
      Nora

      Elimina
  2. ma che meravigliosa ricetta!!!ma quindi nella foto è una monoporzione o un pezzo della grande?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le prime foto sono state realizzate con mono-porzioni... Meno male che mi hai mandato il commento, così ho potuto puntualizzare!
      Grazie Francesca, :-*
      Nora

      Elimina
  3. Bene bene, ho giusto 2 melanzane in frigo. Ma cosa capista sono i pomodori pixel? pomodri virtuali forse?
    Ma lo sbellicamento davanti ai tuoi xy continua. Anche tu però... i fodamentali di una squadra fanno parte di quelli delle mamme di calciatori, mi sa. Io ne ignoro tutto :-D quindit i capisco!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pomodori pixel sono una nuova *trovata* sui banchi dei mercati milanesi. Come forma ricordano i Sammarzano ma molto più piccoli e sono molto dolci e carnosi.
      Van bene anche altri pomodori ma da sugo..
      I fondamentali del calcio non li capirò mai ma il mio piccolo campione è troppo felice di aver fatto il *suo* campus....
      Buona giornata
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.