Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 15 luglio 2013

UN LEGAME CON GENOVA E....IL POLPETTONE DI FAGIOLINI.



Ancora una delle ricette da provare che ho avuto modo di eseguire recentemente.
C'è da dire che la prima esecuzione è stata effettuata con della ricotta di pecora *normale* perchè, dato che l'ultimo neurone rimastomi (Highlander per gli amici) mi era divenuto catatonico proprio quando mi serviva, la prescinseua è rimasta nel freezer di Milano....
La seconda versione è stata realizzata con la prescinseua, quanto rimasto dall'ultima *puntata* a Genova, e debbo dire che mi è piaciuta molto di più.
Tanto che meditavo di tornare in quel di Zena per farne scorta per tutta l'estate e oltre!

La scusa per andare a trovare l'amico Chef non ce l'ho più, visto che ha deciso di portare la sua cucina spettacolare, negli Stati Uniti .... ma penso che tornerò lo stesso perchè, tutto sommato, con questa città ho un legame da troppo tempo. 

Quando ci passo vedo di fare  in modo di farlo coincidere con un sabato o con una giornata feriale, per poter fare le mie incursioni nei coloratissimi *Mercati Orientali*. Di qui esco sempre con le borse piene di basilico piccolino e profumato, di prescinseua che non si trova da nessun'altra parte e.... di spezie  che non si trovano facilmente nei banchi dei supermercati Milanesi.
L'ultima volta ho comprato Macis e Garam Masala profumatissssimi!!!
Se ce la faccio poi, una puntata da Romanengo (un'antica confetteria) la faccio per portarmi a casa violette candite ed altre bontà.

Insomma Genova nel cuore ma.... anche in panza!
Mi perdoneranno i miei amici Genovesi (Alex, tu per primo!!!), se questo polpettone non è quello delle LORO ricette di famiglia, ma mi è piaciuto tanto e mi sa che diventerà un pezzo forte nelle tavolate di aperitivi che capita di fare con gli amici.

Tagliato a bocconcini diventa un ottimo accompagnamento a vini bianchi briosi e a birre fresche.

POLPETTONE DI FAGIOLINI
(da Sale&Pepe di Ottobre 2012)

Per 4 persone.
500 g. di fagiolini
300 g. di patate
125 g. di prescinseua (oppure di ricotta di pecora)
100 g. di Parmigiano Reggiano grattugiato
2 manciate di pangrattato
2 uova
olio EVO
1 mazzetto di maggiorana (oppure 1 cucchiaio di quella esiccata)
sale

Pulire i fagiolini, sbucciare le patate, lessare le due verdure separatamente in acqua bollente leggermente salata e poi scolarle.

Tritare i fagiolini, schiacciare le patate, riunire le due verduer in una ciotola e mescolare con i formaggi, le uova,la maggiorana ed il sale.
Ungere con l'olio il fondo di una teglia e cospargerla con un po0 di pangrattato, quindi versare il composto preparato e livellarlo.
Spolverizzare con altro pangrattato ed irrorare con un filo d'olio.

Cuocere in forno caldo a 200° per circa 30 minuti. Quando il polpettone sarà ben dorato, sformarlo e servirlo tiepido ... o freddo.




10 commenti:

  1. Le città di mare hanno una marcia in più, l'ho sempre pensato e Genova non è da meno. Magnifico questo polpettone, mi hai dato l'idea per la cena visto che ho dei fagiolini freschi freschi ancora da pulire :). Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la città e belli pure i genovesi (quelli che conosco io, TUTTI). Ha una poesia tutta sua che comunica a tutti coloro che spendono qualche ora a girare nelle sue vie.
      Buona idea ammannire il polpettone per una cena.... leggero e fresco e con il sapori dell'orto.
      A presto
      Nora

      Elimina
  2. io e le patate non andiamo d'accordo... dici che può venir bene anche senza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno! Mi poni un bel problema, visto che le patate sono una parte integrante di questo piatto. Di solito, nei polpettoni in genere (e nelle polpette) le patate vengono sostituite con del pane ammollato (nel latte, nel brodo, nell'acqua...) Non l'ho mai fatto con questo tipo di polpettone ma, credo, si possa usare lo stesso principio. Il problema, semmai, sarà il *provare la consistenza dell'impasto*....
      Mi hai incuriosito. Mi sa che proverò a farne un altro con il pane al posto delle patate.... solo che aspetterò la fine della caldazza!
      Se tu dovessi ottenere nel frattempo un buon risultato: fammelo sapere!!! Potrebbe essere utile a chi ha intolleranze o non ama le patate!
      A presto.
      Nora

      Elimina
  3. Mi hai fatto venire una voglia immensa di provarlo. Io amo tantissimo i fagiolini ma l'ho mangiato solo una volta fatto da una amica la cui mamma era genovese, però a dire la verità non mi è piaciuto per niente. Non so, ma non sapeva di nulla. Invece guardando la tua foto mi è venuta immediatamente fame e la voglia di provarlo.
    A Genova torno prestissimo, fra 5 giorni!
    Un bacione carissima, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che dovresti dargli una seconda possibilità. Per me la Prescinseua è sicuramente meglio di una buona ricotta (se passi per Genova la trovi ai Mercati Orientali in Corso XX Settembre)e non lesinare in maggiorana (meglio fresca).
      Il sapore è delicato .... ma c'è!
      Salutami Zena....
      Nora

      Elimina
  4. Che buono che deve essere, i fagiolini sono amati da tutti in famiglia quindi credo che proverò a cucinare questa variante, come piatto unico serale mi sembra una bellissima soluzione. Devo solo ricordarmi di comprare la ricotta giusta! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va benissimo per una cena leggera o per un picnic con gli amici.
      Insomma: un piatto pret a porter!!
      Nora

      Elimina
  5. Ottimo anche per una cena sul treno, garantisco!
    Ma il basilico piccolo se lo magerebbero tutto i caprioli? Perché averlo sotto casa farebbe comodo!
    Genova mi piace, ma la conosco poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero!!! Si può mangiare ovunque anche perchè è buono pure freddo.
      Il basilico se lo mangerebbero tutto i caprioli ma, ancor prima, le lumache, ergo preferisco portarmi i vasetti e tenerlo sul davanzale della finestra...
      Genova è bellissima, sarebbe bello girarla assieme!
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.