Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

martedì 16 dicembre 2014

DOLCI REGALI- perchè non c'è due senza tre



Interrompere. 
Un periodo di pausa. 
Era tutto chiaro. 
Interrompere anche se la cucina *va avanti* e foto e ricette tra le mie quattro mura continuano ad esserci.
Interrompere, perché dal blog una pausa si può prendere, dalla vita no...
Quindi basta nottate con gli occhi al video nel tentativo di capire quale tra le mille foto può essere quella *giusta*, quale ricetta pubblicare. 
Basta perdersi con le dita sulla tastiera a raccontare pezzi di vita, favole e soffi di parole.
Poi arriva Natale, la voglia di far qualcosa *per gli altri* e tutto cambia.
Cambia perché da un gioco, da una passione, nasce un'altro libro a scopo benefico.

Un libro di ricette speciali, di dolci preziosi, di quelli che ci sembra impossibile replicare nelle nostre cucine ma che, con i consigli preziosi di questo libro, diventano semplici ed alla portata di tutti.



Dolci ma non solo.....



Un libro per un'associazione benefica che lavora con i giovani.....

Un regalo per Natale...

DOLCI REGALI
Collana “I libri dell'MTChallenge”
SAGEP Editori- Genova
Prezzo di copertina: 18,00 euro
Foto Paolo Picciotto
Illustrazioni Mai Esteve
Editor: Fabrizio Fazzari
Impaginazione: Barbara Ottonello
in vendita in tutte le librerie (speriamo) e su Amazon, IBS.

  
Acquistando una copia di Dolci Regali, contribuirai alla creazione di borse di studio per i ragazzi di Piazza dei Mestieri (link: http://www.piazzadeimestieri.it/), un progetto rivolto ai giovani oggetto della dispersione scolastica e che si propone di insegnare loro gli antichi mestieri di un tempo, in uno spazio che ricrea l'atmosfera di una vecchia piazza, con le botteghe di una volta- dal ciabattino, al sarto, al mastro birraio e, ovviamente, anche al cuoco. La Piazza dei Mestieri si ispira dichiaratamente a ricreare il clima delle piazze di una volta, dove persone, arti e mestieri si incontravano e, con un processo di osmosi culturale, si trasferivano vicendevolmente conoscenze e abilità: la centralità del progetto è ovviamente rivolta ai ragazzi che trovano in questa Piazza un punto di aggregazione che fonde i contenuti educativi con uno sguardo positivo e fiducioso nei confronti della  realtà, derivato proprio dall’apprendimento al lavoro, dal modo di usare il proprio tempo libero alla valorizzazione dei propri talenti anche attraverso l’introduzione all’arte, alla musica e al gusto.

3 commenti:

  1. grazie Nora...un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
  2. Sono in pausa anch'io, eppure anche scrivere per il blog è pausa: pausa dal solo "dovere", un momento solo per me. Ma se mi fossi dedicata alle parole i biscotti di Natale non sarebbero stati infornati e tutte quelle piccole cose che servono a costruire il Natale non si sarebbero realizzate.
    Il libro? come lo scorso anno me lo porterà la Befana ( o i Re Magi... chi passa per primo)
    Un abbraccio e buoni preparativi!
    Claudette

    RispondiElimina
  3. Buona pausa allora, e

    *** Buon Natale e Felice Anno Nuovo!***

    Alessandra

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.