Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

mercoledì 22 luglio 2015

PASTA AI POMODORINI INFORNATI PER LE E-SALTATE DI #MTC




L'idea di aprire un blog non mi aveva mai sfiorata...mai! Poi cominciarono le mie partecipazioni ad un gioco in rete dove, sia i possessori di blog, sia chi non si cimentava con queste *pratiche insane*, poteva proporsi.
Questi ultimi potevano inviare all'ideatrice (Alessandra) la ricetta e le foto e lei provvedeva a pubblicare.
Ci volle Fabiana per farmi iniziare: #Mtchallenge sfida 13: La macedonia. Correva l'anno 2011 ed era settembre ed io partecipai con *La macedonia antinebbia* (ribattezzata la macedonia della terza età dalla mia fedele amica sempre ipercritica).
Da allora cominciai a partecipare regolarmente e a Gennaio 2012, cominciai a pubblicare su questo blog.
Di sfide ne ho saltate pochissime, generalmente per mancanza di tempo e, una di queste *saltate* è stata la sfida n. 49 (Maggio 2015) : La pasta al pomodoro.
Qui fu complice il fatto che a Maggio non riuscivo a trovare pomodori sufficientemente saporiti nei mercati di Milano. Belli erano belli, ma se chiudevi gli occhi non capivi cosa stavi mangiando.
Rinunciai.
Ora, complice la bella stagione, la scoperta di un banco sul mercato bellissimo e pieno di ogni specie di pomodori che son buoni oltre che belli, ho pensato di rifarmi partecipando alla raccolta delle sfide saltate.... le E-saltate..... (sembrerà strano ma mi ci riconosco, nel termine).
Propongo quindi una pasta che si può mangiare anche fredda, semplicissima e che si può preparare prima. 
L'ingrediente principale sono i pomodorini. Io ho scelto quelli piccolissimi, gialli e rossi perché sul banco del mercato *rubavano gli occhi*. Ho fatto una buona scelta perché sono piaciuti così tanto, da farmi sfidare il caldo delle scorse settimane per tornare a quel banco e rifarne scorta.

Pasta con i pomodorini *infornati*




Lavate bene i pomodorini e tagliateli a metà.

Metteteli in una teglia da forno coperta con un foglio di carta da forno, con la parte tagliata rivolta verso l'alto.

Spennellateli con un poco di olio EVO (io li ho passati in un piattino con dell'olio e poi disposti nella teglia), salate, pepate e spolverate con le foglioline di santoreggia. Mettete nel mezzo lo spicchio d'aglio ed infornate a 200°C per una decina di minuti.



Saranno pronti quando si cominceranno a colorire leggermente.






Versate in una zuppiera e teneteli a caldo (se volete condire una pasta fredda, invece, potete anche lasciarli freddare).





Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente e versatela nella zuppiera contenente i pomodorini. Mescolate bene e valutate se aggiungere dell'olio EVO (io non ne ho messo perché il sugo legava bene così).

Spolverate con una generosa grattugiata di ricotta salata (grattugiata grossa con la mandolina) e mescolate bene prima di servire.




Con questa ricetta partecipo alle E-Saltate di Mtchallenge!




3 commenti:

  1. Meravigliosa questa pasta, semplice, ma davvero gustosa!!!

    RispondiElimina
  2. buona,fresca,colorata e saporita,brava

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.