Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

martedì 22 settembre 2015

Pasta patate e fagioli con un regalo....


Finalmente è arrivato l'autunno. 
Una stagione che mi incanta con i colori, i sapori, il senso di pace e di prossimo riposo che la Natura mi trasmette.
Le giornate che si accorciano ci regalano anche serate decisamente freschine e io comincio ad aver voglia di zuppe e di minestre calde sulla tavola della sera.
Gli ultimi baccelli di fagioli in vendita nel banco dell'ortolano, mi fanno l'occhiolino e mi lascio sedurre subito.




Poi, dal macellaio di fiducia, mentre mi disossa il pezzo di gambetto che volevo per cena, mi viene un'illuminazione: chiedere se mi regala l'osso del crudo appena disossato.
Una strizzata d'occhio in risposta e l'osso è MIO!
Compro anche un fondo di crudo e della pasta mista (non ho materialmente tempo per far i maltagliati o dell'altra pasta fresca) e vado a casa felice anche se stasera non riuscirò a metterla in tavola ma potrà essere la cena di domani sera... 


Il bello di tutto ciò è che il Martirio non ama particolarmente i primi in brodo ma questa pasta se l'è divorata! Ha perfino chiesto il bis e pulito la pentola.....



PASTA PATATE E FAGIOLI (con osso di Prosciutto).









Sgranate i fagioli e lavarli in acqua corrente. Pelate le patate e tagliatele a tocchetti (1 cm circa per lato). Affettate sottilmente la cipolla e tritate grossolanamente il prosciutto crudo.



Mettete a rosolare in una pentola (meglio se di coccio) la cipolla, il prosciutto con l'olio EVO.




Quando sarà appassita la cipolla aggiungete i fagioli e le patate a cubetti e fateli insaporire per 5 minuti circa.




Aggiungete 1 l di brodo circa, l'osso di prosciutto ed il rametto di rosmarino. Incoperchiate e fate cuocere a fuoco bassissimo per 35/40 minuti (i fagioli saranno pronti quando diventeranno teneri). 



A questo punto togliete l'osso e aggiungete la pasta, se serve altro brodo, e fate cuocere per il tempo consigliato dalla ditta produttrice (io 9 minuti).



Spegnete la fiamma, condite con pepe nero, e fate riposare coperta ancora per 3/5 minuti.




Servite caldissima....






Note: Come vedete nella foto in casa TataNora si preferisce la versione *spessa*... ma anche quella più brodosa ha il suo *perché*....


4 commenti:

  1. Vuoi che io con nonni veneti da parte materna non apprezzi la pasta e fagioli? Purtroppo al Sig. Darcy non piace nessun legume...ma io voglio pubblicare la ricetta della pasta e fasOi scritta di pugno dal mio nonno e prima o poi ci riuscirò

    RispondiElimina
  2. La adoro e mi manca da morire! Ogni tanto trasgredisco ai divieti! E di certo la prossima volta la farò alla "Tatanora"!

    RispondiElimina
  3. Per fortuna che i fagioli non posso mangiarli, perchè con la fame che ho già potrei sfondare il monitor!!!!

    RispondiElimina
  4. sai che questa meraviglia mi ricorda i piatti che tanto amava il mio babbo? :)
    rustici ma gustosi...da togliere il fiato!
    e fantastica l'idea di usare l'osso del prosciutto per insaporire..grande Nora!

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.