Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

domenica 17 aprile 2016

Mojito e sablé per #MTC56 e perché sono "agile" e festeggio!!!



Sono "agile". In Italiano, perché in Inglese sarei "smart".
No, non sono uscita di senno. 
Sono solo felice. 
Felice di avere ottenuto di poter lavorare da casa, risparmiando due ore e mezza di tragitto ed potendo farlo mentre Arc studia nella stanza accanto.
Sono tre settimane che ho iniziato questa avventura ed i risultati sono molteplici: dallo esser più concentrata a vedere rendere di più la mia giornata.
Per non contare che ho ri-guadagnato due ore e mezza della mia vita e veder rientrare mio figlio a casa e poter far la "pausa caffè" mentre lui fa merenda, non ha prezzo.
Se mi capita di dovere finire un lavoro oltre orario? Nessun problema a "far tardi", non devo più pensare a fare un percorso poco "simpatico" al buio o dover aspettare mezzi pieni di gente.  
Insomma: mi par di essere rinata.
Riesco persino ad essere meno nervosa e se ne sono accorti pure Arc ed il Martirio!
Quindi festeggiamo e festeggiamo con un'altra ricetta per la sfida lanciata da Dani & Juri del blog Aqua e Menta : I biscotti di frolla per #Mtc56.

Una ricetta con la frolla l'ho già proposta qui, ora mi sono cimentata con i sablé.


Un festeggiamento si fa solitamente con un brindisi e perché mai avrò pensato al Mojito?! Bah!
Fatto sta che il lime nell'impasto dei sablé ci sta divinamente, come pure lo zucchero muscovado. Lo zucchero di canna, con rum e menta fresca, sono gli ingredienti principali della farcia a base di ricotta freschissima (lasciata sgocciolare bene perché non sia troppo liquida).

La mia seconda proposta è quindi questa, con l'approvazione del Martirio e pure di Arc che non ha esitato ad aiutarmi a "far pulizia in cucina" con particolare riguardo ai biscotti scartati per le foto e leccando letteralmente la ciotola della farcia (solo i resti... perché il Martirio aveva già ampiamente provveduto a far sparire la crema!)




Con questa ricetta partecipo all'Mtc56.




SABLE' AL MOJITO.






Per prima cosa preparate la farcia mescolando la ricotta con il Rum e le foglioline di menta tritate finissime.

Fate riposare la farcia in frigorifero coperta da una pellicola.

Versate la farina setacciata assieme alla scorza grattugiata del lime in una capiente ciotola, mescolatevi lo zucchero muscovado, il pizzico di sale ed il burro a pezzetti lavorando velocemente il tutto con la punta delle dita fino a ricavarne un composto che ricordi la sabbia umida.
Lavorate velocemente per non "scaldare" troppo il burro che rovinerebbe            la consistenza della pasta.




Aggiungete il tuorlo d'uovo ed un cucchiaio di succo di lime. Lavorate velocemente con le punte delle dita fino a che il composto comincerà a star assieme.
Fatelo riposare in frigorifero avvolto da un foglio di pellicola per almeno 30 minuti.

Stendete la pasta ad uno spessore di 3 mm. ritagliandone dei tondini con un coppapasta . Mettete i biscotti sulla placca rivestita di carta da forno e fateli riposare in freezer per 10 minuti.



Accendete il forno a 175°C statico e fate cuocere i biscotti per 5/8 minuti. Saranno cotti quando cominceranno a scurire sui bordi. 

Fateli raffreddare su una gratella. 


Aggiungete lo zucchero di canna alla farcia che avrete tolto dal frigorifero (dovrà sentirsi sotto i denti) e farcite i biscotti accoppiandoli.




10 commenti:

  1. Cin!
    Ma mia cara, e quando Arc deciderà che a casa non ci torna ;-P?
    Comunque d'accordo, risparmiare due ore e mezza di tragitti sui mezzi non ha prezzo, in termini di stanchezza e di tensione. Sono veramente tante! Evviva.

    RispondiElimina
  2. Come ti capisco e come ti invidio Nora! Mi unisco ai festeggiamenti!

    RispondiElimina
  3. Festeggiano,si che hai da festeggiare,stare a casa e organizzarsi la giornata come si vuole penso sia il massimo,ifea geniale per i niscotti,complimenti e buon festeggiamento,un abbraccio

    RispondiElimina
  4. ho letto solo mohjto e ho capito che era per me ahahah
    mi unisco ai festeggiamenti:-)

    RispondiElimina
  5. Lavorare da casa non ha prezzo, quindi festeggiamo con questi bei biscottini adattissimi all'occasione!
    Mi fanno pensare a una merenda che potrebbe essere slittata all'ora dell'aperitivo, in terrazza, con le amiche, e via che si chiacchiera mentre si gustano questi biscottini...
    Idea davvero fresca e originale, complimenti!

    RispondiElimina
  6. Posso brindare anche io? Avere due ore e mezza in più per godere di casa e famiglia non ha prezzo. Sgranocchiando i tuoi biscotti, poi..

    RispondiElimina
  7. Felice per te e per le tue 2 ore guadagnate che non hanno prezzo se riusciamo a dedicarle alla nostra famiglia... brindo con te alla tua felicità e ai tuoi fantastici biscotti

    RispondiElimina
  8. non posso nn apprezzae questi biscotti sicuramente accompagneranno le mie serate estive con un bel bicchiere di moijto
    e congratulazioni nora

    RispondiElimina
  9. Felicissima per questa svolta della tua vita! E i biscotti al mojito sono geniali!

    RispondiElimina
  10. Non sai come sia contenta per te- e come ti capisca: il mio disagio lavorativo è coinciso con un contratto che mi obbligava a stare 40 ore in ufficio, metà delle quali perse in cazzeggi all'italiana che mi avevano imbruttito più di quanto volessi ammettere. Se poi c'è una famiglia e una casa, questa svolta lavorativa ha dell'impagabile: ti permette di goderti di più l'oggi- che è la sola cosa che conti per davvero. E se poi il risultato sono partecipazioni come questa, ben venga di nuovo-elevato alla enne :-)
    Te li copio all'istante :-)

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.