Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 15 gennaio 2018

MI FERMO QUI.



E' inutile.
A volte ci vuole pazienza e non solo con gli altri, soprattutto con se stessi.
Pazienza nell'aspettare che le difficoltà cessino; che il tempo riprenda a scorrere su un solo binario e non in mille direzioni diverse mentre riconosco di avere solo una Vita ed energie limitate per correre in tutte le direzioni dove vengo spinta.
Ultimamente è quello che sta accadendo a me, alla mia Vita che era già frenetica e complicata, ma che sta prendendo la rincorsa ed io non riesco più a starle dietro.
La cucina, lo stare con gli amici, sono sempre stati la mia valvola di sfogo, la mia isola serena dove riprendere fiato ma ultimamente non ho più fiato ne' gambe per correre. 
Non mi "rubava" poi tanto tempo ma al momento non ho più margine.
Mi pare di saltare continui ostacoli e di trovarmene davanti sempre di più alti.
Tutti i pochi minuti rubati a questa frenesia, per poter godere di quanto mi fa stare bene e che amo fare, sono finiti. 
Non ho spazio per fare, cucinare, fotografare, scrivere e condividere.
Nemmeno riesco a leggere più oltre ad una pagina di un libro che sul comodino prende polvere da mesi.
Mi restava una consolazione pelosa, compagna 17 anni della mia vita e custode  dei momenti quieti come delle lacrime piante in segreto.
Tra una zampata leggera ed un miagolio sommesso, mentre lavoravo concentrata ed Ariel mi faceva compagnia sul lato sinistro della scrivania. 
Erano coccole brevi (non aveva pazienza) e fugaci mentre mi prendevo una pausa e lei saltava sulla mia pancia per farsi accarezzare.
Ora non c'è più a consolare, dividere gioie e tristezze ed anche questo aumenta la mia fatica a reagire ad un periodo decisamente complicato e pesante.
Quindi mi prendo una pausa. 
Purtroppo una pausa anche da questo angolino "tutto mio" perché le energie da dedicarvi non ci sono più e mi serviranno per galleggiare in questa specie di Tzunami che mi sta accerchiando.

Mi serviranno per ritrovare il capo di quel filo che mi porterà fuori da questa specie di labirinto sino a rivedere ancora un filo di luce e riconoscere la fine del tunnel.

Intanto avvolgo il gomitolo di questa mia Vita. 
Piano. 
Mentre mi par di rivedere un profilo consolatorio dietro le tende. 
Un fermoimmagine.

Mi fermo qui.

Ci vuole pazienza, ed un respiro meno corto, per ripartire. 

Nora

14 commenti:

  1. si, ci vuole pazienza, e aspettare che passi il temporale. io ti capisco sai, vuol dire che cucinerai per te, ti prenderai un pochino di tempo e lo farai per te, per rimetterti in pari con il mondo, con il tuo mondo.
    ti auguro di risolvere nel migliore dei modi i problemi. e comunque, ti aspettiamo presto!

    RispondiElimina
  2. Un abbraccio fortissimo, sperando che lo tsunami passi presto.

    RispondiElimina
  3. Nora cara non immagini quanto ti capisca.... In questo momento di vita siamo sopraffatti anche noi da inquietudine e stanchezza infinita.... E la mancanza di quelle piccole Certezze coccolose dietro a un pelosetto a noi caro, rende tutto più triste. Spero passi presto e che dopo la Tempesta (tsunami) torni un po'Di sereno per tutti. Ti abbraccio e tvb sempre. A presto

    RispondiElimina
  4. Nora, ti capisco perfettamente. Io sto cercando testardamente di tener su questo fardello che mi son messa sulle spalle (famiglia, mamma anziana, lavoro in proprio con problemi a non finire)ma è una fatica immane. Ti abbraccio e aspetto con te che passi l'onda di questo tsunami. Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  5. Un abbraccio pieno di comprensione...c'è la farai, sei una grande. Ma a volte occorre proprio fermarsi per riprendere e quindi: a presto 😘😘😘😘

    RispondiElimina
  6. Lo troverai il capo di quel filo, pian pianino, vedrai
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  7. un abbraccio forte, forte e ti aspettiamo!

    RispondiElimina
  8. Posso.immaginare la tua fatica perché mi sono fatta 15 giorni di vacanza per Natale e mi sono resa conto si quanto, alla nostra età, la vita sembri impazzire e ci esaurisca. Non lo sapevo, non immaginavo. Ora lo so. Ti penso. Vedrai che tornerai, più forte e convinta di prima. Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Ti aspettiamo e ti abbraccio forte, qualsiasi cosa stia accedendo, ti abbraccio

    RispondiElimina
  10. Un abbraccio forte forte, con tanto affetto.

    RispondiElimina
  11. Ti capisco perfettamente. Ti abbraccio con tanto affetto ❤️

    RispondiElimina
  12. Ti capisco perché è successo anche a me. Ti abbraccio forte con affetto e ti aspetto perché sono sicuro che ritornerai

    RispondiElimina
  13. Cavolo invece di farti venire voglia ti ho fatto prendere un'altra direzione. Che è successo in quei minuti? Mi dispiace tanto Nora, ma ti aspetto e sono sicura tornerai

    RispondiElimina
  14. Ti capisco, anche a me sembrava sempre di vedere passare la mia micia. Spero tanto che passi questo brutto periodo e che torni la serenità, intanto ti abbraccio! a presto!

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.