Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

sabato 18 febbraio 2012

Mini Strudel di verdura e….. lo strano caso dell’orologio scomparso!


Tendenzialmente sono una persona che sa organizzarsi; o meglio, saprei organizzarmi…se non fosse che vivo assieme a quello che definirei  l’*anarchico di casa*, il Martirio.

Non è  che non lo capisca, intendiamoci! Io pure detesto legarmi a degli orari, attenermi ad esigenze altrui… ma tant’è che, dovendo gestire quella che una pubblicità definì *un’azienda a conduzione famigliare*, mi tocca piegare il capo ed adeguarmi.

Lui no, imperterrito, continua a cambiare repentinamente programmi e ciò mi manda nel panico dovendo gestire anche il figlioletto ottenne che, a ben guardare, se ne impipa allegramente.

Questo succede regolarmente ogni mattina, quando mentre lo aspetto in cucina per la colazione, lui sta facendo ginnastica, oppure è sotto la doccia. Oppure mentre sono già vestita, imbacuccata in cappotto, sciarpa, cappello, torno di corsa in bagno perché si è dimenticato di chiedere qualche informazione.

Questo è successo di nuovo alcune mattine fa quando, imbacuccata come sopra descritto, apro la porta del bagno, comunico con l’uomo in ammollo e, con la coda dell’occhio noto sul mobile l’orologio appoggiato.
Sempre parlando, lo infilo, saluto la sacra famiglia e prendo le scale di corsa per non perdere l’autobus.

Il mio viaggio per raggiungere l’ufficio è piuttosto lungo e normalmente lo impiego leggendo un libro o una rivista di cucina. Stamani vengo interrotta sul più bello da uno squillo del cellulare. Il Martirio mi comunica di avere perso l’orologio… in casa. Automaticamente parte la risposta classica: *..se solo fossi più ordinato…* . Seguono le solite recriminazioni mentre, distrattamente, guardo l’ora …. sul SUO orologio. Si, mi sono infilata distrattamente il suo orologio mentre lo salutavo. Poco male l’ho trovato! Mi rimangio la reprimenda e riaggancio.

In un angolo del mio cervello resta però un tarlo, piccolo ma rosica… In sostanza: se io ho il SUO orologio, dove sarà finito il MIO che solitamente appoggio sullo stesso mobile? Mai farsi domande! Un rapido controllo al polso e… l’ho indossato! NE HO INDOSSATI DUE!!!! Richiamo il Martirio che, oramai rassegnato, mi comunica che farà domanda per  l’accompagnamento(il mio) …. Viste le premesse ho paura che l’otterrà facilmente!

Tutto ciò per dire che ho pure dimenticato il pranzo a casa; ieri sera avevo preparato dei piccoli Strudel di verdura che avevo preparato e fotografato e che, a questo punto,  saranno parte della cena della famiglia ma che potrebbero essere serviti come antipasto o ad un buffet.

Mini Strudel salati di verdura.


Per questa preparazione ho utilizzato la Finta Sfogliadi AdrianoProfumo di Lievito - che è diventata parte integrante delle mie scorte di pre-lavorati di solito eseguo la ricetta completa dividendola in 2 pani da 250gr. circa che conservo in freezer per le mie preparazioni. 



Ingredienti:

250 grammi di pasta sfoglia
2 carote medie
1 zucchina grande
La parte bianca di un porro medio.
1 uovo + 1 per spennellare
Olio EVO q.b.
Sale  q.b.






Procedimento:



Tagliare la verdura a Julienne non troppo sottile. Farla stufare in un padellino antiaderente con un cucchiaio d’olio per 8/10 minuti a fuoco medio. Togliere dal fuoco la verdura lasciarla freddare un momento prima di salare, pepare e aggiungere l’uovo leggermente sbattuto con la forchetta.

Nel frattempo stendete la pasta sfoglia con il mattarello formando un grosso quadrato (40x40) dal quale ricavare altri 4 quadrati di 20cm di lato.


Sbattere leggermente l’uovo rimasto con la forchetta.

Mettere al centro di ogni quadrato un poco di verdure. Richiudere i lembi del quadrato ripiegandoli in 3 parti, in modo da ottenere un piccolo pacchetto che chiuderete sui fianchi. Sigillare con i rebbi della forchetta le chiusure laterali. Se avanzate un poco di pasta, ricavare delle guarnizioni che attaccherete alla sommità del pacchettino, aiutandovi con l’uovo sbattuto.

Adagiare nella placca del forno i 4 pezzi ricavati. Spennellare con il rimanente uovo sbattuto ed infornare, in forno pre-riscaldato a 175 gr. forno ventilato per 15/20 minuti circa.

Note :
-           la cottura dipende molto dalle dimensioni dei fagottini quindi, verificate sempre dal colore della pasta la cottura degli stessi. Non dimentichiamoci che le verdure che ne sono il ripieno sono state saltate prima in padella.
-          Si possono servire caldi, tiepidi o anche freddi.
-          Se piace si possono accompagnare con un poco di salsa di soia.
-   Stanno bene nel cestino del pic-nic oppure su un buffet da Brunch.

con questa ricetta partecipo al contest Brunch or Breakfast??? di La cucina
che Vale e Scorribande in cucina



17 commenti:

  1. Divertentissimo! Mi ricordi qualcuno.... Comunque anche il mio martirio é il campione del cambio orogramma, cosí all'ultimissimo momento! Poi é logico andare in tilt! Ma é bello cosí dai. Buon fine settimana, Babi

    RispondiElimina
  2. hahaha Babi mi sa che siamo in tante ad avere a che fare con l'imprevedibilità del cromosoma maschile!! =D Buon WE
    Nora

    RispondiElimina
  3. TataNora sei meravigliosa e il tuo racconto mi ha rapito....per fortuna mia sono io il martirio di casa per certi versi....
    Consolati a me ne succedono di peggio...
    Questi strudel sono davvero bellissimi, mi piacciono proprio e sono soprattutto semplici!

    Grazieeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, semplici lo sono ma la soddisfazione di vedere mangiare le verdure anche al mio Martirio.... non ha prezzo!
      Buona domenica
      Nora

      Elimina
  4. L'accompagno, se vuoi, lo possiamo prendere insieme. Io porto l'orologio al polso destro... Una volta mi sono scimunita per trovarlo... stava semplicemente al mio polso sinistro!! Hai voglia tu a cercare!!!! Però adesso ho trovato questi strudel deliziosi e non me li faccio scappare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elly, ridooo! Siete la mia consolazione tu e chi mi ha confessato di combinarne di simili :-* Quanto ai fagottini: ho scoperto come far mangiare le verdure NON solo al mio bambino ;-)
      Nora

      Elimina
  5. Ma che meraviglia !! E sono decorati in maniera veramente unica! Brava!!

    RispondiElimina
  6. Grazie, le decorazioni sono opera di mio figlio!
    Nora

    RispondiElimina
  7. Nora,dimenticare l'orologio passi ma queste delizie no!!! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo Cris, niente paura. In cucina non ho ancora *colpito*!
      Notte
      Nora

      Elimina
    2. No, ma aspetto fiduciosa le lasagne al pesto!

      Dany

      Elimina
  8. Ciao, ma che bontà questo mini strudel.
    mi sono unita così da seguire qualche tua ricetta :-)
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty, Mi sono unita anch'io al tuo sito così imparo qualche cosa di nuovo! Buona giornata
      Nora

      Elimina
  9. mio cugino (cioè il "martirio" di TataNora) diventerà presto martire! :-)

    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seee! Questa volta non ha nemmeno sclerato.... che stia invecchiando?
      A proposito, questi li mangi almeno? ;-)
      Nora

      Elimina
  10. Mi fai morire dal ridere, in effetti ti capisco e come, anche se nel mio caso le posizioni sono invertite!
    Indovina chi dimentica dove sono le cose??

    Però il pranzo , mai, se poi è una tale delizia!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti giuro, in metro ridevo da sola, avranno pensato *la solita pazza*!
      Buona serata
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.