Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 4 giugno 2012

I MIEI SPAGHETTI CINESI!



Mamma! ....

Mammaa!!..
Maammaa!!!
Ecco che questa escalation di frequenze nella pronuncia della *prima parola bella* (come si diceva quando ero piccola io. :-) ) da parte dei nostri figli fa crescere il senso di voglia di *pari opportunità*! 
Spiego. 
Di solito questo crescendo (in tono e acuti) avviene in momenti decisamente topici. Andiamo dalla doccia mattutina con i secondi contati (mentre spalmi il dentifricio direttamente sui denti sorridendo sotto il soffione... così fai prima che tanto grande lo volevi per questo... il soffione) , per passare per la *scolata* di pasta che se passa di cottura ti rinfacciano per tutta la vita(tze... e saresti una fudbloggher!) o per quando il Martirio aspetta in box inca@@ato perchè sei in ritardo e tu è mezz'ora che sudi come un cammello vestita davanti la porta e Arc non arriva...
E' qui che ti chiedi: ma Paapààààààà!!!!! mai?!
L'aveva imparata, quello te lo ricordi perchè la confondevi spesso con Papa ma ti faceva strano, o con pappa e quindi giù cucchiaini di frutta grattugiata (e ti chiedi perchè non apprezza particolarmente le pere....!:-/)

Oggi la cantilena la sta intonando proprio mentre cerco di mettere via la spesa, raccogliere i panni, dare le crocche alla Gatta e mettere in tavola qualcosa (in ordine sparso, ma indicativamente questo sto facendo) ... volevo cucinare gli *spaghetti cinesi* che fanno contenti tutti e piacciono tanto ma... devo controllare gli ingredienti.

- Maammaa!!!   (Eccolo che arriva!)
- Dimmi Arc!
- E' tanto che non fai gli spaghetti cinesi...

Appunto!




I MIEI SPAGHETTI DI SOIA CON VITELLO E VERDURE.

PICCOLA Premessa: questa ricetta è il frutto di anni di piccole sperimentazioni fatte dalla sottoscritta con la collaborazione del Martirio (passiva... apriva la bocca ed ingurgitava... poi criticava). NON è la vera ed indiscussa ricetta degli spaghetti di soia... ma, secondo me, regge bene il confronto.


Ingredienti:
gr. 150   di spaghetti di soia (3 matassine secche di quelle comprate da Kathay)
gr. 400 di fesa di vitello tagliata a macchina (sottile)
1 carota grande
1 zucchina grande

1 manciata di fagiolini già lessati (ma croccanti!)
1/2 porro piccolo
1 cipolla rossa piccola
1 spicchio di aglio
1 manciata di prezzemolo fresco
50 gr. di germogli di soia freschi
1 estratto di carne (in alternativa 1/2 dado)
salsa di soia
olio EVO

Tagliare sottilmente (io uso il pelapatate oppure la mandolina) la carota, la zucchina.
Affettare la cipolla rossa, il porro.
Tritare l'aglio e metterlo nel wok con 2 o 3 cucchiai di olio EVO scaldandolo senza farlo brunire.
Aggiungere la verdura affettata e saltare continuando a mescolare per 4/5 minuti.
Unire la carne tagliata a listarelle (mezzo cm. di larghezza) e farla *sbianchire*. Aggiungere mezzo cucchiaio di estratto di carne casalingo (o mezzo dado) e continuare a cuocere mescolando (se siete capaci ... fate *saltare*). Aggiungere gli spaghetti e 2 bicchieri d'acqua calda 3/4 cucchiai di salsa di soia (attenzione, è salata, prima di aggiungerla tutta assaggiate!), abbassare il fuoco e cuocere coperti mescolando spesso.
Gli spaghetti assorbono molto liquido per cui fare attenzione a non far asciugare troppo il tutto.
Quando gli spaghetti risulteranno trasparenti, ma morbidi, aggiungere i germogli di soia e proseguire fino a cottura ultimata. Spegnere la fiamma e coprire con un coperchio.
Tritare finemente il prezzemolo e usarlo per guarnire al momento di servirli.
Servire in tavola con la salsa di soia a disposizione dei commensali per *correggere* secondo il gusto.


20 commenti:

  1. Hanno un aspetto delizioso, ha fatto bene Arc a ricordarteli ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefi, sono pure buoni! Pensa che il Martirio, che non ama l'etnico, me li chiede spesso....
      Buona giornata!
      Nora

      Elimina
  2. Mai provati, ma mi sembrano ottimi!
    Su tutto il resto hai la mia comprensione e solidarietà...ammettilo anche tu hai almeno sei braccia!!

    buon lunedì

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiiii Lori! Hai presente la dea Kalì?! Però gli spaghetti cinesi sono un peccato a cui cedo volentieri!
      Nora

      Elimina
  3. Mi piacerebbe passare una giornata a casa tua, dico sul serio. Se poi mi fai gli spaghettini cinesi, bè, tanto di guadagnato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che lo prendo come una promessa!!! ... e spaghetti cinesi siano!
      Nora

      Elimina
  4. una nostra amica, madre di tre figli, all'invito di esprimere un desiderio, ha risposto "vorrei non sentire la parola 'mamma' per un'ora al giorno". Mai mi sono sentita più vicina a lei, nonostante la figlia unica. E vedo che qui sopra è lo stesso... pure la passione per gli spaghetti cinesi, ora che li vedo!! te li "rubo" per la cena di stasera, quasi quasi...
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale.. sono la mia ricetta fatta *a testa* nel senso che ho provato a mettermi nei panni di un cinese... meno male che non era in coma come quello di Verdone. Gli spaghetti assomigliano tanto a quelli che si mangiano nei ristoranti cinesi e ... piacciono!
      Quanto alla tua amica... come la capisco!A volte diventano snervanti ma, tutto sommato, meno male che ci sono loro a *snervarci*!!
      Nora

      Elimina
  5. pensa che mio figlio piccolo ha deciso di chiamare "mamma" anche suo papà....slurp gli spaghetti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apperò! Il piccolo probabilmente ha associato a *mamma* l'immediata soddisfazione dei suoi bisogni... sveglio il piccolino!
      Bacioni,
      Nora

      Elimina
  6. Sul mamma mi taccio che e' meglio sugli spaghetti vengo a mangiarli da te! Il feroce saladino non li assaggerebbe neanche sotto tortura! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Giulia, aggiudicati! Se riusciremo a organizzare... spaghetti cinesi my way e al Feroce saladino... pane e acqua.
      Nora

      Elimina
  7. Il ma "papà mai" è mitica. Anche mia figlia ha la stessa tendenza, ma ultimamente siccome ho smesso di rispondere alla prima, dopo 2 "mammaaaaa", al terzo sento arrivare "babbooooo""...e siccome la parola babboooo pare riempirle meglio la bocca, adesso comincia sempre da lui (ishishishishi)..ed io ridacchio sotto i baffi.
    Mi figlia adora invece il riso cinese servito con il pollo alle mandorle. ogni tanto mi tocca, ma voglio provare anche i tuoi spaghetti: i vermetti di soia ce li ho già! Bacione mito! Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La differenza è che la tua e *femmina* e quindi babbo le viene istintivo... il mio è un maschiaccio e papi lo dice mooooooolto raramente. Anche perchè, quando lo dice, provoca una reazione a catena del tipo: Papi???? ..... Nora?????? e qui... casca l'asina!
      Non sono difficili e a noi piacciono.... e tutti si tacciono!
      Nora

      Elimina
  8. Mi piacciono queste cinesate. !!!!!! Baciiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me Roby, e pure ai due maschiacci.
      Nora

      Elimina
  9. E' un piacere conoscerti con questo splendido piatto dai sapori orientaleggianti! Mi aggiungo ai tuoi lettori, passa a trovarmi, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piacere è reciproco... a presto.
      Nora

      Elimina
  10. Ciao Nora, questi spaghetti sono favolosi!!!
    Complimenti!!! :)

    A presto, Giada.
    http://sorbettoalimone.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.. anche il tuo risotto, però....
      Buona giornata
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.