Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 7 luglio 2014

SUPERMERCATO IN UN LUGLIO AFOSO E MAZZANCOLLE AL LIME SU CARPACCIO DI FINOCCHI ED ARANCIA CON CAVIALE DI OLIVE TAGGIASCHE





Caldo afoso. 
Arc è appena partito per una settimana al mare con il suo migliore amico.
Sveglio dalle cinque di stamattina per l'agitazione, tanto ha fatto che abbiam dovuto alzarci alle sette! E' persino andato al supermercato alle otto perchè si era dimenticato il bagnoschiuma.
Felice lui di sentirsi grande...felice io di sapere che va a divertirsi con il suo amico.
Felice: ma ... ora? 
Intanto cominciamo con la spesa visto che il frigorifero è tanto vuoto da sentirsi l'eco.
Mi aggiro tra i banchi del supermercato, senza fretta, finalmente. Senza la corsa che mi tocca sempre fare quando mi accompagna il Martirio...
Si, perchè quando vado a fare la spesa con lui, faccio la corsa ad ostacoli!
Lui è addetto alla guida...del carrello...e procede lento ed inesorabile verso il reparto vini... Io? Beh, io dietro mentre entro ed esco dalle corsie con le braccia cariche (ricordate? Il carrello lo guida Lui!) di quanto riesco a raccattare mentre lui continua a sbuffare e ad avanzare.

Poi si mette in coda alle casse. 
Fa niente se mi manca metà lista e debbo implorare di cercare almeno la fila più lunga per avere il tempo di continuare la caccia al tesoro! Insomma: esco sempre con qualcosa che manca (ed il più delle volte è quello per cui sono andata al supermercato).
Questa volta invece, dicevo, ho tutto il tempo che voglio, la piena padronanza della guida del carrello e niente lista in mano.
Quindi con calma passo tra le corsie e, alla fine, arrivo al banco del pesce.
Poche mazzancolle mi guardano dal banco. Sono piccole ma otto per me possono andare, ho giusto voglia di pesce e voglia di provare un antipasto diverso....
Lime, le ultime arance che occhieggiano dal banco della frutta e dei finocchi piccoli e teneri da quello della verdura.... Idea?  Ma si!!!




Mazzancolle al lime su carpaccio di finocchi e arance con caviale di olive taggiasche.




Ingredienti (a persona)

8 mazzancolle piccole (o 5 grosse)
il succo di 1 lime (conservare la scorza per guraniture)
1 pizzico di sale grosso
1 finocchio tenero
1 arancia 
2 cucchiai i olive taggiasche denocciolate.
Olio EVO 
pepe

Pulire le mazzancolle togliendo il carapace e il filo nero delle interiora.
Sciacquarle sotto l'acqua corrente e metterle in una ciotola con il succo di un lime ed un pizzico di sale grosso e lasciarle marinare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Lavare il finocchio sotto l'acqua corrente, eliminare le parti dure e tagliarlo sottilmente con la mandolina.
Pelare a vivo l'arancia e tagliarla a fette sottilissime.
Tritare finemente le olive taggiasche con un coltello. 
Mettere finocchio ed arancia in una terrina e condire con due cucchiai di olio EVO ed il caviale di olive taggiasche.

Scaldare due cucchiai di olio EVO in una padella e saltare velocemente le mazzancolle tolte dalla loro marinatura. Ci vorranno pochi minuti per parte.
Bagnare con la marinatura e far sfumare velocemente.

In un piatto stendere uno strato sottile di finocchi e appoggiarvi le mazzancolle calde. Spolverare con una generosa grattugiata di pepe e guarnire con la scorza di lime tagliata a julienne.


10 commenti:

  1. Ciao Nora! Qs ricetta mi piace molto! E' molto estiva...
    Ma i finocchi messi in una terrina con l'arancia sono gli stessi con cui fai la base nel piatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela! Si, i finocchi in insalata sono la base di appoggio per le mazzancolle.
      E' sicuramente molto fresco ed estivo e, ora che torna il mio Arc, lo rifarò di sicuro.
      Baci
      Nora.

      Elimina
  2. La farò appena torna l'autunno - per via degli agrumi e del finocchio. Proverei le mazzancolle sia cotte che crude!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Amica mia! Le mazzancolle crude le proverei anch'io ma, avendo acquistato queste sul banco del supermercato e non fidandomi della loro corretta conservazione, mi sono premurata di cuocerle.
      Gli ultimi agrumi mi hanno tentata e, ti dirò, mi han pure soddisfatta.
      Baci
      Nora

      Elimina
  3. Risposte
    1. Pure colorato, Mariella. Tanto da tentare (quasi) il Martirio ad un assaggio.
      Aspetterò il ritorno del piccolo di casa per rifarlo. Lui apprezzerà di sicuro.
      A presto
      Nora

      Elimina
  4. Il marito col carrello è un classico anche della mia spesa: io davanti e lui dietro.... dice che mi segue, ma ogni tanto mi giro e non lo trovo più, perso in contemplazione davanti a qualche scaffale che ritiene interessante. E così, anche per me, la spesa in solitaria, col carrello che si riempie a seconda delle idee che mi frullano per la testa, è quasi una vacanza!
    Mi piace questo condimento delle mazzancolle, aromatico e saporito: te lo copio per il pesce bollito che così diventerà meno triste!
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente una vinaigrette con il lime potrebbe dare più *corpo* al pesce bollito.
      L'insalata di finocchio poi, in casa mia, è un classico.
      Baci
      Nora

      Elimina
  5. Non c'era quella canzone che diceva "10 mazzancolle per me, posson bastareeee…" e tu perché solo 8? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei risponderti che sono a dieta ma.... non ci crede più nessuno!
      Il fatto è che erano le ultime rimaste e mi sono dovuta accontentare.
      Baci
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.