Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

giovedì 3 luglio 2014

Un HappyHour campagnolo.. e la pastella alla birra.



Scroll down for English version

Una pausa finalmente,tra il verde del mio buen retiro in un mare di verde che allarga il cuore.
Pausa: quanti significati...


La chiesa nascosta dietro la curva, con i suoi affreschi e la campana piccina che attende i rintocchi della domenica.

Un sorso d'acqua fresca dopo una corsa nei prati.

Una luce che spalanca le finestre e fa tintinnare i ninnoli appesi.

Si riflette e rimbalza sullo specchio che ci sdoppia l'anima ed il mondo, un po' come Alice e lo specchio.



Sole e luna che osservano la strada, le fronde nascondono case e rifugi di uccelli da ristrutturare.

Scappati da Milano una mattina presto, raccogliendo quanto rimaneva nel frigorifero, senza fermarci se non per far benzina.
Aprire gli stipi della dispensa e scoprire piccole idee, semplici ingredienti... un aperitivo ci vuole e ritorna la semplicità della campagna.

Un profumo di erbe odorose, una ventata dal giardino che invade la casa e mette appetito.
Un mazzo di fiori gialli, regalo di un'amica, un uovo la farina nascosta in dispensa... e la birra che a casa mia non manca mai.



Arc che arriva di corsa a chiedere *Cosa friggi mamma? Le patatine?* 
Senza perdere il ritmo del tuffare e recuperare fiori e foglie che diventan sfizi, rispondo misteriosa *Meglio delle patatine, friggo i profumi dell'orto*

Arriva anche il Martirio che ha da ridire sui fritti e le diete... fino a che non assaggia i petali e le foglie lievi e croccanti.... e assieme a noi li fa sparire in un battibaleno.. come la dieta.....

FIORI DI ZUCCA E SALVIA IN PASTELLA 




Ingredienti 
(per 10/12 fiori di zucca ed altrettante foglie di salvia)

10/12 fiori di zucca freschissimi
10/12 foglie grandi di salvia fresca
1 uovo grande
1 bicchiere di birra chiara ghiacciata (io Birra Moretti)
6 cucchiai di farina 00

Olio di arachidi per friggere
Sale q.b.

Togliere il picciolo ai fiori di zucca.
Lavarli delicatamente sotto l'acqua corrente e asciugarli.
Lavare anche le foglie di salvia ed asciugarle.



In una terrina sbattere l'uovo con due cucchiai di farina. Aggiungere 2 cucchiai di birra ghiacciata e continuare a sbattere con la frusta.
Aggiungere altri 2 cucchiai di farina e di birra ghiacciata sempre sbattendo con la frusta.
Terminare con la farina e la birra avanzata fino ad ottenere un pastella densa e senza grumi.

Far riposare la pastella coperta per circa 30 minuti

Far scaldare in una padella alta l'olio di arachidi e, quando sarà sufficientemente caldo, tuffare i fiori di zucca (o le foglie di salvia) passati nella pastella.
Lasciare cuocere per un paio di minuti (girandoli per farli dorare da entrambi i lati) scolare su un foglio di carta assorbente e mangiare caldi dopo averli salati.


Con questa ricetta partecipo al contest di Cinzia ai fornelli 




 HAPPY HOUR IN THE COUNTRYSIDE AND..... BEER BATTER.




Finally a break, wrapped up the green of my refuge in a sea of ​​green leaves that enlarges the heart.
Break : how many meanings ...
The church hidden behind the curve, with its frescoes and the tiny bell that awaits the chimes on Sunday.
A sip of cool water after a run in the meadows.
A light that opens the windows and rattled the trinkets hanging.
It reflects and bounces off the mirror that splits the soul and the world, a bit 'like *Alice and the mirror*.

Sun and moon observing the way, the leaves hide homes and shelters for birds to be restored. 



Escaped from Milan early one morning, picking up what was left in the refrigerator, without stopping except for gas.
Open the cabinets in the pantry and discover small ideas, simple ingredients ... an appetizer and it takes back the simplicity of the countryside.

A scent of fragrant herbs, a breath from the garden that fills the house and makes you hungry.
A bouquet of yellow flowers, a gift from a friend, an egg and flour hidden in the pantry ... and the beer which at my house never fails. 



Arc, who comes running to ask what *Ar you frying Mom? The fries? *
Without losing the rhythm of the dive and recover flowers and leaves that become whims, I say mysteriously * Better than fries, I’m frying  the scents of the garden *

Here comes the Husband (Martirio) to say about diets and fries ... until he taste the petals and leaves light and crispy with us .... and makes them disappear in a flash .. how diet vanishes.. 

PUMPKIN FLOWERS AND SAGE WITH BATTER


ingredients
(for 10/12 pumpkin flowers and many sage leaves)

10/12 fresh pumpkin flowers
10/12 large leaves of fresh sage
1 large egg
1 glass of light beer (I Birra Moretti)
6 tablespoons flour 00

Peanut oil for frying
Salt few pinches



Remove the stems from the pumpkin flowers.
Wash them gently under running water and dry them.
Rinse well and dry the sage leaves.

In a bowl, beat the egg with two tablespoons of flour. Add 2 tablespoons of cold beer and continue to beat with a whisk.
Add 2 more tablespoons of flour and cold beer always beating with a whisk.
Finish with the flour and beer advanced until you get a thick batter without lumps.

Let the batter rest covered for about 30 minutes

Warm in a pan peanut oil and when it is hot enough, dip the pumpkin flowers (or sage leaves) dipped in batter.
Cook for a few minutes (turning to brown them on both sides) drain on a paper towel and eat warm after being salted.


8 commenti:

  1. Che meraviglia Nora! Un aperitivo così gustoso é quello che ci vuole per iniziare questa estate che fatica a farsi sentire. E al diavolo la dieta (anche il sig. Darcyy ha problemi con il fritto per motivi di salute).le mire piantine su balcone hanno prodotto anche fiori di zucca (o zucchina?):più km 0 di così !buona settimana per quel che resta. Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fare un buon aperitivo a volte basta pochissimo. L'ho scoperto da quando ho la casetta gialla e la mia salvia che fa foglie enormi.... e gli amici, quelli che regalano i fiori di zucca e di zucchina.
      A presto
      Nora

      Elimina
  2. Che meraviglia Nora! Un aperitivo così gustoso é quello che ci vuole per iniziare questa estate che fatica a farsi sentire. E al diavolo la dieta (anche il sig. Darcyy ha problemi con il fritto per motivi di salute).le mire piantine su balcone hanno prodotto anche fiori di zucca (o zucchina?):più km 0 di così !buona settimana per quel che resta. Claudette

    RispondiElimina
  3. Sei anche tu una meraviglia della natura! Leggendoti mi sembrava di essere li con te a compiere quie semplici ma significativi gesti! Hai ragione, la tua casetta gialla è davvero un buen ritiro per il corpo,spirito e mente! Tutto ha un altro valore e il tempo ha un altro tempo...il tempo della natura e quello logico che ogni essere umano dovrebbe avere...senza corse affanni e preoccupazioni...e li mi sa che l'orologio e calendario si scordano...proprio come la dieta....e mi hai fatto venire in mente che anche io ho della salvia sul balcone.Certo, non sarà come coglierla nel tuo contesto, ma il mio angolo verde è già un toccasana e relax per me...anche se su un balcone! Un abbraccione e un saluto ai tuoi fortunati xy!!! ciaooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Anto, A volte basta poco a trovare una *via di fuga* un angolo per ricaricare le pile.....
      Vedo che hai preso il suggerimento al balzo e che hai avuto successo.
      A presto
      Nora

      Elimina
  4. Il fritto è una di quelle cose che non so fare, e mangerei a iosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noooooo!!!! Ci vuole tanto poco a farle. Il più è riuscire a trovare fiori abbastanza freschi e foglie di salvia abbastanza grandi.
      Quest'anno è un delirio di impegni e non so se riusciremo a trovare un attimo per vederci di nuovo ma.... se appena appena troverò un attimo .... ti invito e ti faccio fare indigestione!
      Baci
      Nora

      Elimina
  5. Ottima ricetta e le foto mi fanno pensare alle mie montagne :-) nostalgia canaglia :-)!! Perdona il ritardo, inserisco subito le ricette, un bacione

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.