Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

domenica 5 ottobre 2014

ARC E LE TORTINE LIGHT DI FRANCESCA #therecipetionist



C'è baruffa nell'aria... e non è una réclame. 
Brontola. Sbuffa. Mugugna.
Arc sta decisamente affrontando un periodo tosto e, per giunta, a dieta.
Merende meno golose hanno sostituito le tortine ed i dolcetti di Mamma, a volte una mela che, si dice, tolga il medico di torno ma non fa nemmeno gustare l'intervallo. 
Intervallo poi! Pochi minuti in corridoio in mezzo ad una moltitudine di altri ragazzi più grandi che non conosce....
Insomma, gira per casa ripetendo la lezione e arrabbiandosi con Ariel, la micia che, incurante del suo disagio, continua a miagolare ed a condurlo alla ciotola....vuota....
*Ariel, BASTA! Hai appena mangiato, non puoi volerne ancora.... è fame falsa!*
Insomma: a dieta anche la micia.
No. 
Così non va bene.
Debbo intervenire ma se ricomincio con i dolci, i due chili faticosamente persi con due mesi di attenzioni, vanno in fanteria.
Del resto Arc è a dieta non solamente per problemi estetici. Il peso è frutto si di un sano e robusto appetito ma, anche dalle sue ossa che sono più grosse del normale e alla genetica purtroppo non si può porre rimedio solo con una dieta.
Tento nuovamente di concentrarmi leggendo il post di Flavia di Cuocicucidici, c'è una nuova vincitrice del contest THE RECIPE-TIONIST....Francesca di Burro e Zucchero.

Niente. Scorro le ricette ed Arc mi ricorda che domani avrà Educazione Fisica e che gli servirà una merenda SERIA.
Gli allungo una mela, gli do la buonanotte e gli dico di tenere duro, mentre mi chiudo in cucina con il computer.
Mi chiudo in cucina perchè ho trovato, tra le righe delle tantissime ricette di Francesca, una ricetta light che mi trova con tutti gli ingredienti in casa.
Un'ora di tempo mentre Arc crolla addormentato.
Un'ora di tempo per riprodurre queste tortine e per vedere, la mattina dopo, il sorriso di Arc quando se le troverà davanti!




Una merenda leggera, un dolce sano, una ricetta da salvare: grazie Francesca!

Con questa ricetta partecipo al contest THE RECIPE-TIONIST di Ottobre.





TORTINE AL GRANO SARACENO dal Blog Burro e Zucchero 




Ingredienti per 12 tortine

100 gr farina di grano saraceno
100 gr farina di kamut
50 gr amido di mais
1 bustina lievito in polvere
5 cucchiai di zucchero di canna
50 gr di uvetta ammollata in acqua
250 gr di yogurt di soia bianco
1/2 bicchiere di olio di girasole spremuto a freddo bio
6-7 prugne secche cotte e spezzettate
marmellata (io di prugne fatta in casa)

Per guarnire:
zucchero di canna q.b.
mandorle a scaglie q.b.

  • In una ciotola, setacciate e mescolate le farine, il lievito, un pizzico di sale e lo zucchero di canna.
  • Unite l’olio e lo yogurt, mescolate con un cucchiaio di legno.Unire l’uvetta e le prugne, e mescolare bene.
  • Foderare uno stampo da muffin con dei pirottini di carta e riempire per metà ogni pirottino, aggiungere un cucchiaino (abbondante) di marmellata e ricoprire con altro impasto.

  • Guarnire la superficie con zucchero in granella e mandorle a scaglie.
  • Infornate a 180°C per una mezz’ora-40 minuti







8 commenti:

  1. I kg di troppo sono una gran seccatura acciderolina!... Ma questi muffin devono essere deliziosi comunque :-) light e ottimi per merenda, un abbraccio e buon inizio settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon inizio di settimana anche a te. Queste tortine sono state una scoperta e sono entrate di buon grado nella lista delle merende UFFICIALI.
      Nora

      Elimina
  2. Ciao Nora! Sono contentissima della tua partecipazione, e ancor più della tua scelta della ricetta.
    Non mi stancherò mai di dirlo: i bambini si abituano a mangiare sano (che non vuol dire per forza mangiare “triste”) solo se vedono l’esempio dei genitori. Poi un cucchiaio di Nutella non ammazza nessuno ma è importante indirizzarli ed abituarli ad una dieta equilibrata, a mangiare di tutto, a provare gusti nuovi.
    E qui entra in gioco la cuoca/mamma che sperimenta, sostituisce e testa nuove ricette rielaborandole con ingredienti più leggeri e sani ma che nulla tolgono al gusto e alla golosità.
    Sono contentissima che Arc abbia la sua merenda “sana e golosa” per l’intervallo -è quello a cui penso anch’io per i miei figli quando preparo dei dolci- gli darà la giusta carica e il giusto conforto per affrontare questi primi giorni di scuola media che, a quanto sento da altre mamme, sono piuttosto impegnativi soprattutto dal punto di vista emotivo.
    Grazie infinite per aver partecipato!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impegnativi è dir poco! Debbo dire che la scelta è stata dettata dalla leggerezza di queste tortine ma, dopo il test in famiglia, penso entreranno di buon grado nella lista delle MERENDE BUONISSIME da portare a scuola e non solo.
      Grazie del suggerimento e.... alla prossima.
      Nora

      Elimina
  3. Nora apro il post con questo <3 e tu sai perché.... sei mamma e lo sai...sei figlia e lo sai! Di questa ricetta, a parte tutto, a parte la condivisione e la diffusione, amo il pensiero di immaginare Arc che la mattina seguente ha sorriso... ha pensato che una giornata iniziata così sarebbe stata una gran giornata, e prima di andare a casa avrà anche dato un buffetto ad Ariel!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buffetto e crocche! La micia non molla, continua a miagolare finchè non le da retta e sono buffissimi da vedere mentre *litigano*.
      Quanto alla merenda il golosone ha approvato appieno ed oggi ne ha addirittura portata una in più per una compagna di classe.... latRin lover....
      Baci
      Nora

      Elimina
  4. sei una grande MAMMA.....non aggiungo altro. E conoscendovi, posso confermare che siete una gran bella famiglia. Si percepisce un intesa e una complicità piena di sentimenti ed emozioni che lascia quasi disarmati.... siete proprio belli.

    RispondiElimina
  5. La maggior parte delle ricette di Francesca sono leggere, salutari e golose.
    Ti sono riuscite alla perfezione e avendo incontrato i gusti di tuo figlio penso che le rifarsi con gran piacere

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.