Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

lunedì 24 novembre 2014

Un arrosto nuovo, che profuma di agrumi.



Un pranzo da preparare per una ricorrenza famigliare e nessuna idea per il secondo.
Per la prima portata non ci sono problemi: ho *archiviato* una mega teglia di *lasagne di Natale* e devo solo infilarle in forno.
Fosse per me non farei nemmeno il secondo ma, considerando le bocche sedute al mio desco, devo subito arrendermi e mettermi a rovistar tra le riviste (centinaia) di cucina che prendo e accumulo senza selezionare le ricette da provare, e cercare una novità che possa essere gradita a tutti.
Si, perchè in casa mia, un paio non apprezzano il pesce, uno non mangia funghi, l'altro vuol mangiare leggero, insomma: la quadratura del cerchio richiederebbe meno tempo.
Poi, tra i meandri dei miei libri di cucina, spunta questo libricino dal quale avevo già tratto delle ispirazioni e.... TROVATO!

Un arrosto di vitello con il profumo ed il sapore di limone che lo rende gradevole e *diverso* dal solito. 
Soprattutto visto che ho trovato dei limoni di provenienza italiana (credo zona di Amalfi ma non sono certa) che sono veramente spettacolari.


Quindi ecco pronto un bellissimo e buonissimo arrosto che fa la sua *porca figura* su qualsiasi tavola della festa!

Arrosto di vitello al limone.
(dal libro CUCINA 3 STELLE - Carne, pollame e selvaggina)




Dosi per 5/6 persone:
1,3 kg di lombata di vitello (o cappello di prete o noce, basta sia tenera)
50 g di burro 
3 cucchiai di panna
il succo di 2 limoni  
la scorza di 1 limone non trattato
1 cucchiaino di senape forte
2 tuorli d'uovo
sale e pepe.

Tempo di preparazione 15/20 minuti
Tempo di cottura 1 ora e 15 minuti.

Accendere il forno e portarlo alla temperatura di 180°C,
Imburrare una teglia, mettervi l'arrosto, condirlo con sale e pepe in tutte le sue parti spalmandolo con il burro.
Cuocere in forno per 10 minuti.
Voltare l'arrosto per rosolare in tutte le sue parti per altri 10 minuti.
Irrorare con il succo di 1 limone (allungata con un poco di acqua).
Far cuocere per altri 55 minuti facendo attenzione che la carne sia sempre bagnata, coprendo la carne con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato.
A cottura ultimata togliere l'arrosto dalla teglia, metterlo in un piatto e coprirlo per tenerlo al caldo.

Mettere nella teglia la scorza di limone, la panna e porla sul fuoco alto continuando a mescolare.
Mettere in una terrina il succo di limone, la senape, i tuorli d'uovo, il sale il pepe, sbattere tutto con una frusta e amalgamarlo poi, poco a poco, alla salsa cremosa, continuando a sbattere.
Togliere questo composto dal fuoco prima che bolla, filtrare la crema in una salsiera e servire caldo con l'arrosto.

2 commenti:

  1. Spettacolo è la foto in diretta al forno...

    RispondiElimina
  2. In casa mia c'è chi contesta la mia perversa mania di scegliere una ricetta nuova quando ci sono ospiti, ma vedo che non sono la solaad agire così follemente. E i risultati degli esperimenti - come vedo in diretta dal tuo forno - non sono niente male!
    Claudette

    RispondiElimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.