Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

mercoledì 10 giugno 2015

LA FINE DELLA SCUOLA E UN CLAFOUTIS ESTIVO PIENO DI CILIEGE CON LA RICETTA DI UN'AMICA.


Fine della scuola. E poi, pensare di finire le lezioni di lunedì, così *salta* l'inizio dell'oratorio estivo, ci incasina la settimana..... 
Certo deva averla pensata uno che si chiama Eu-GENIO!
Lunedì quindi ho accompagnato il figliuolo a scuola per l'ultima giornata della sua prima media.
A parte l'ultima lite mattutina perchè Arc, pur all'ultimo giorno, si è scammellato una cartella pesantissima e, alla mia perplessità perchè lui avesse tutti quei libri al seguito l'ultima lezione, ha risposto:
- Non si può mai sapere........
Fine quindi delle litigate perchè si dilunga troppo, perchè tergiversa, perchè dimentica le cose di scuola.
Ultima *chicca* (sua e del Martirio) è stato lo smarrimento della cartelletta di tecnica che, volendo polemizzare, ingombrante com'è non è facile da *perdere*.
Settimana scorsa, complice del fatto che il Martirio tornava da una commissione in zona scuola, è passato a prendere Arc a fine lezioni.
La sera stessa, a casa, mentre lo spronavo (con tono dittatoriale a detta del Martirio) a far ordine in camera, mi accorgo che non si vede *in giro* la cartelletta di tecnica.
- Che fine ha fatto la cartelletta Arc? L'hai lasciata a scuola?
Interviene il Martirio deciso:
- No. Me l'ha piazzata in mano all'uscita.
.....
- .... e quindi?
SILENZIO. 

Scambio di sguardi tra i due XY e Arc *ci prova*:
- L'avrai lasciata nell'Atelier (luogo angusto di cui avremo modo di parlare dove il consorte si rifugia -dice lui- a dipingere o -dico io- fugge dalle incombenze familiari)!
Martirio sbianca leggermente e farfuglia:
- Non sono andato all'Atelier.....
Non indago ulteriormente e decreto che, avendola smarrita, sarebbe stato compito e onere dello studente ricomprarsi tutto il materiale andato perduto.
L'indomani, mentre in ufficio mi accapigliavo con un cliente particolarmente *ostico*, mi squilla il cellulare.
Era Arc tutto contento che mi comunicava che aveva ritrovato la cartellina.... o meglio... una ragazzinA (XX) aveva ritrovato la stessa abbandonata alla fermata della filovia e (essendo XX e non XY) aveva aperto, trovato il nome della scuola, la classe, e riportato la stessa alla segreteria scolastica.
Il resto non è degno di commenti se non la conferma scientifica che due XY  NON fanno una XX!!!!


Per consolarmi e raddolcirmi la giornata ho pensato di fare un dolce. Questo bellissimo clafoutis alle ciliege che la bravissima Eleonora di Burro&Miele ha pubblicato un po' di tempo fa.

Perfetto. Un'aggiunta di una grattugiata di fava tonka nel composto ha reso tutto sublime....e mi ha fatto digerire la malefatta dei due maschi di famiglia.



CLAFOUTIS ESTIVO ALLE CILIEGE
(dal Blog Burro&Miele)





Accendete il forno a 240°C.



Denocciolate le ciliege.




Sbattete le uova con lo zucchero e aggiungete la farina setacciata ed una grattugiata di fava tonka. Mescolate bene per evitare la formazione di grumi e aggiungete il burro ). 


Incorporate poco a poco il latte freddo. Imburrate uno stampo e disponete le ciliegie nello stampo e ricoprite con l'impasto. 



Infornate per circa mezz'ora. il clafoutis sarà pronto quando la superficie sarà ben rappresa e ferma.  
Spolverate di zucchero a velo. Servite tiepido o freddo.



Note mie:
- Ho aggiunto la fava tonka perchè quel gusto che ricorda vaniglia e caramello mi pareva si sposasse bene con l'acidulo delle ciliege...ed ho avuto ragione!
- L'ho servito tiepido, con una pallina di gelato di fiordilatte...la morte sua!

4 commenti:

  1. Qui, complice il fatto che anche per gli educatori l'ultimo giorno di scuola era l'8 giugno, la Pulce non ha perso l'inizio del Grest, che è iniziato di martedì. Adesso le giornate sono organizzate così: mattina alla scuola estiva, pomeriggio al Grest con la maglietta rossa come le ciliege che hai messo nel tuo clafoutis (posso essere sincera? a me questo dolce non piace molto perchè sa troppo di uovo... preferisco le ciliege da sole)
    Buona estate
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho affrontato il dolce con sospetto, ma poi mi è piaciuto.
      Sarà stata la grattugiata di fava tonka che ha tolto il sapore dell'uovo?
      Baci
      Nora

      Elimina
  2. XX for ever :-)
    E i clienti ostici, li hai domati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I clienti ostici li ho domati .... e gli XY pure!
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.