Questo sito utilizza i cookie per gestire e migliorare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l’utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultate la nostra politica sui cookies.

venerdì 22 gennaio 2021

Il tempo ritrovato ed i miei spaghetti al sugo di carne e pioppini



Il bello di poter decidere (FINALMENTE!) del mio tempo, è anche potersi organizzare per fare le compere al mercato del Mercoledì, senza sacrificare la pausa pranzo e tirarsi il collo per rientrare in tempo. 

E' così che posso procedere con un passo che non sia da bersagliere e mi posso concedere pure di dilungarmi a conversare con la titolare del banco del Pane (dove compro sempre un pezzo di pane cotto a legna che fa resuscitare!) che si è accorta che ho "cambiato orario" e che non sono più trafelata quando arrivo da lei.

Poi potrei anche attardarmi sui banchi di abbigliamento, se non fosse che siamo in zona Rossa e non possono vendere 😕.

Ma non mi posso lamentare, tra il pane di cui sopra, un rifornimento di arance non trattate, ho intravisto su un banco dei bellissimi cestini di funghi pioppini e... mi sono lasciata tentare! Sono pure riuscita a "tirare sul prezzo" e così per cena ho potuto provare a condire una pasta per i due XY che, ora che sono finalmente a casa, non si accontentano più di pranzi e cene "rimediate". Inoltre, sul banco dell'olivaro, ho visto dei pomodori secchi sott'olio che mi facevano l'occhiolino ed ho messo anche quelli nella sporta.

Quindi, ieri sera, ho preparato un sugo per condire gli spaghetti quadrati, che ha ottenuto l'approvazione di Arc e del Martirio e che riproporrò anche se avrò ospiti a cena perché fanno la loro "porca figura" nonostante la facilità di esecuzione.


SPAGHETTI QUADRATI AL SUGO DI CARNE E PIOPPINI.




INGREDIENTI (per 3 persone) :

210 g di spaghetti quadrati

200 g carne trita

2 cestini di funghi pioppini (circa 200 g)

6 bei pomodori secchi sottolio

30 g di cipolla bianca

2 spicchi d'aglio

2/3 rametti di rosmarino

1/2 bicchiere di brodo di carne

1/2 bicchiere di vino bianco secco

6 cucchiai di olio EVO

sale e pepe a piacere.



PROCEDIMENTO:

Per prima cosa preparate un ragù di carne "in bianco" mettendo in una casseruola 3 cucchiai di olio EVO, 1 rametto di rosmarino, 1 spicchio d'aglio tritato e la cipolla bianca a fettine sottili. Fate stufare la cipolla fino a quando non comincerà ad appassire (non dorata), aggiungete i pomodori secchi sgocciolati dall'olio e tritati grossolanamente.


Aggiungete la carne trita avendo cura di sgranarla con una forchetta man mano che sbianchisce. Sfumate con il vino bianco a fiamma viva. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete il brodo di carne e abbassate al minimo la fiamma facendolo restringere mescolando (ci vorranno circa 15/20 minuti).



Pulite i funghi avendo cura di togliere la parte finale sporca di terra e "legnosa". In una padella capace versate 3 cucchiai di olio EVO, 2 rametti di rosmarino, e lo spicchio d'aglio intero e fate scaldare l'olio avendo cura di non bruciare lo spicchio d'aglio.

Aggiungete i funghi puliti e togliete lo spicchio d'aglio. Fate cuocere a fuoco vivo i funghi per 10 minuti aggiungendo pepe macinato fresco (siate generosi!). I funghi perderanno un po' della loro acqua e saltandoli a foco vivo non avranno tempo di diventare mollicci. 


Aggiungete il ragù bianco di carne ai funghi, date una mescolata veloce (se siete capaci saltate!), aggiustate di sale e spegnete il fuoco.



Fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolateli molto al dente.

Trasferite gli spaghetti nella padella con i funghi e la carne e saltate a fuoco vivo.



Impiattate e servite caldi.


NOTE: 

Non avevo mai preso in considerazione i funghi pioppini perché li ho sempre ritenuti insulsi ed (invece) ho dovuto ricredermi; saltandoli a fuoco vivo e velocemente, non perdono consistenza ed hanno il loro perché-

Penso che pure con i chiodini si possa ottenere un buon risultato (il prossimo autunno - COVID permettendo - mi devo ricordare di provare questa variante!)

Ovviamente Arc (da buon adolescente) ha fatto notare che ci starebbe bene il formaggio ed io ... l'ho fulminato!

Chiedo scusa per le foto ma (avrete capito) in questi 2 anni di assenza le mie doti di fotografa non sono migliorate ma (ahimè) notevolmente peggiorate.


4 commenti:

  1. Ma che bontà, ma che bontà! Conservo la ricetta e la farò sicuramente per i nipotastri. Bellissimo poter godere in serenità di tante piccole cose prima quasi "rubate"! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo poter di nuovo godersi le passioni.

      Elimina
  2. Che bello vedere rianimarsi un blog!
    Così sei finalmente arrivata a disporre del tuo tempo. Quanto ne parlavi. Ti auguro che tutto vada per il meglio. Arriva un momento in cui gli orari imposti non si sopportano più e poter organizzarsi la vita in maniera più comoda e sensata cambia davvero tutta la giornata.
    Ma il macellaio è sempre quello che conosco? (-;
    Saluto agli XY.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il macellaio è sempre lui!
      La voglia di scrivere e cucinare pure.
      Bacioni
      Nora

      Elimina

Tutti coloro che si palesano possono lasciare un commento... basta sia educato - Non pubblico per scelta commenti non firmati.
All those who reveal themselves can leave a comment ... just be polite - No unsigned comments will be published.